Cento anni di vita per una società sportiva non sono cosa da poco, per questo il compleanno della Reggiana è stato celebrato in piazza nei dovuti modi e con presenze eccezionali. La festa dei Cent’Anni del Club ha portato nel cuore della città, la centralissima Piazza Prampolini, più di 1.500 persone che hanno celebrato i protagonisti del calcio di oggi e di quello che è stato all’insegna di un unico colore: il Granata. Ad aprire la serata le parole del Presidente Luca Quintavalli che sottolineato la rinascita vissuta nella passata stagione e il ritorno grazie anche a nuovi “compagni di viaggio” nel calcio professionistico. In rappresentanza delle istituzioni cittadine è intervenuta l’Assessore Raffaella Curioni che ha preceduto le parole giunte tramite videomessaggio, del Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Gabriele Gravina. Presente in Piazza Prampolini insieme al Direttore Generale della Federazione Italiana Giuoco Calcio Marco Brunelli, il Segretario Generale della Lega Pro Emanuele. Al Club granata è stato recapitato anche il messaggio d’auguri del Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, che ha espresso la propria vicinanza al Presidente Luca Quintavalli con un lungo messaggio: “Caro Presidente, un compleanno è sempre un momento importante. Un centenario, poi, è qualcosa di straordinario: è una cifra tonda che rappresenta un punto d’arrivo e allo stesso tempo di partenza verso nuovi traguardi e un futuro tutto da scrivere”. Numerose altre iniziative nei prossimi mesi, che ricorderanno i tanti giocatori, i campioni che hanno vestito la maglia granata, oltre ai dirigenti del passato che sono stati la spina dorsale della società, e ci riferiamo al quadriumvirato composto dal Comm. Visconti, da Lari, Degola e Lombardini. Certamente non si debbono dimenticare anche altri dirigenti come Vacondio, Vandelli, Compagni sino a quelli di oggi che stanno ricostruendo la società, dopo che era finita nella polvere con Mike Piazza. Ma sono giorni di festa, la squadra è al secondo posto in classifica, sogna in grande, quindi dei momenti di sventura meglio non parlare.
Ci aspettiamo una grande stagione e la realizzazione di un grande sogno, che scaramanticamente non citiamo. Forza Reggiana

Ercole Spallanzani