REGGIO EMILIA –Flags4Rights – 100 bandiere per i diritti”, la mostra a cielo aperto in corso a Reggio Emilia, è al centro di un meeting e di un concorso su Instagram, uno dei social maggiormente utilizzati del momento.

L’oggetto è l’installazione di bandiere realizzata in centro storico a Reggio Emilia in occasione del 30° anniversario della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, da Università di Modena e Reggio Emilia – Dipartimento di Scienze umane ed Educazione, Comune di Reggio Emilia, Fondazione Reggio Children e associazione no profit YTT-Yesterday Today Tomorrow.

Un Instameet, cioè un raduno per appassionati di Instagram, si terrà sabato 25 gennaio, a Reggio Emilia. Tutte le persone interessate e con profilo Instagram pubblico sono invitate a partecipare.

Alle 11 ritrovo al Museo del Tricolore in Piazza Casotti. Verranno forniti materiali e spiegazioni sia sulla storia del Tricolore sia sulla mostra delle bandiere per consentire di poter interpretare al meglio l’installazione.

Alle 11.30, mappa delle strade alla mano e on line, ognuno potrà iniziare a fare foto. Di rigore l’utilizzo dell’hashtag #Flags4Rights e il tag al profilo @flags4rights.

Lo stesso giorno, inoltre, parte ufficialmente il challenge Flags4Rights, il concorso che selezionerà cinque fotoe post più indovinati ed efficaci relativi alle bandiere e al tema dei diritti.

Per partecipare non è necessario iscriversi, ma semplicemente essere dotati di un profilo Instagram pubblico, postare e commentare foto delle bandiere, sempre includendo hashtag #Flags4Rights e taggando @flags4rights. Possono essere aggiunti altri hashtag preferiti e, tra i suggeriti, #CRC30, l’acronimo del 30° della Convenzione Onu, #foreverychild e #igersreggioemilia. Il challenge terminerà il 21 marzo. Verranno considerati tutti i post realizzati su Instagram con queste caratteristiche. Le storie verranno condivise ma non parteciperanno al concorso.