BORETTO – Questa la mozione approvata all’unanimità nel corso del consiglio comunale che si è svolto venerdì scorso e che ha formalizzato la rinuncia al gettone di presenza da parte dei consiglieri comunali del gruppo di maggioranza “ViviAmo Boretto” e del gruppo di minoranza “Centrodestra per Boretto” con conferimento del corrispettivo (suddiviso in parti uguali) alla raccolta fondi organizzata dalla Pro Loco (il cui ricavato sarà interamente destinato all’Ausl che lo girerà poi all’ospedale di Guastalla per l’acquisto di attrezzature mediche) e alla raccolta fondi organizzata dal Comune per azioni di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19.

“Tutto il mondo e in particolare il nostro Paese – si legge nel documento che è stato approvato – sta attraversando, causa emergenza Covid-19, un periodo di grave crisi sanitaria ed economica. L’impegno al quale è sottoposta l’intera sanità italiana in particolare nei reparti di terapia intensiva è decisamente gravoso e riteniamo che noi amministratori, di maggioranza e di minoranza, spetti il compito di lanciare per primi messaggi di solidarietà ai cittadini. Crediamo sia necessario dare un segnale anche con i piccoli gesti che assumono il carattere materiale e simbolico di attenzione verso i bisogni della cittadinanza”.

In queste due raccolte fondi – che hanno già riscosso molte adesioni – potranno confluire anche ulteriori donazioni di cittadini e associazioni locali, aziende e istituzioni.