REGGIO EMILIA – Il Centro Missionario Diocesano (CMD) ricorderà Antonina Neri, missionaria in Brasile dal 1966, nella celebrazione eucaristica che sarà presieduta giovedì 18 giugno alle ore 18.30 nella chiesa cittadina di Sant’Agostino da don Luca Grassi.Antonina, originaria di Cognento di Campagola, si è spenta in ospedale a Salvador de Bahia il 3 giugno scorso.

E’ possibile prenotare il posto alla Messa chiamando l’ufficio del CMD tutte le mattine dalle 9.00 alle 13.00 al seguente numero di telefono 0522/436840.

Antonina, originaria di Cognento di Campagnola, è la prima missionaria reggiana morta a causa della pandemia. Ha svolto il suo generoso servizio in Brasile per oltre mezzo secolo accanto ai poveri, agli orfani, alle donne, agli “alagados”; ha fondato e animato la Caritas diocesana di Salvador.

In particolare si è preoccupata di assicurare alle mamme la possibilità di un lavoro che consentisse loro di mantenere la famiglia e nel contempo di seguire i figli. Era amata e apprezzata per la sua generosità, l’affabilità, l’attenzione ai più bisognosi e tanti la chiamavano “mamma”; viveva in una povera favelas.

Don Luca Grassi, missionario diocesano “Fidei Donum” in Brasile l’ha definita una straordinaria santa donna missionaria. Era un sicuro punto di riferimento per i tanti sacerdoti, laici e volontari che si recavano a svolgere il loro ministero e la loro opera in Brasile nelle missioni diocesane.