Immagine di una passata edizione

Si leggerà ancora al Parco dei Frassini. Si leggerà anche in questa estate che arriva dopo il lockdown. Si leggerà con Libr’Aria,con il Comune di Albinea e con la Biblioteca Comunale Pablo Neruda, che anche in quest’anno, così particolare, non rinunciano a proporre ai giovani lettori e alle giovani lettrici e alle loro famiglie l’ormai consueto appuntamento col piccolo festival all’aria aperta.

Autori e illustratrici, narrazioni e laboratori, scienziati e musicisti riempiranno le tre giornate di Libr’Aria, da venerdì 28 a domenica 30 agosto, in una edizione, la dodicesima, molto attesa, dopo una lunga stagione di socialità negata anche ai più piccoli. Come ogni anno, il festival avrà luogo nel bellissimo Parco dei Frassini – Margherita Hack e negli spazi adiacenti della biblioteca. Quest’anno, però, sarà prestata particolare attenzione al rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e distanziamento sociale: il numero dei partecipanti ai diversi eventi sarà naturalmente ridotto, rispetto al passato, ed è previsto l’obbligo di iscrizione dei bambini, delle bambine e dei loro famigliari per tutte le attività in programma.

La conferenza di presentazione, da sin.: Eros Miari, Nico Giberti, Federica Franceschini

Il festival è stato presentato questa mattina dal curatore Eros Miari di Equilibri e dalla responsabile dell’Area Cultura e Biblioteca del Comune Federica Franceschini, alla presenza del sindaco Nico Giberti

Il curatore Eros Miari ha illustrato dettagliatamente il programma del festival concentrandosi sugli eventi che celebreranno i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari e Pinin Carpi: “Sarà una tre giorni divertente e ricca. Avremo appuntamenti con autori e illustratori importanti, incontri dedicati agli adulti, confronti con un filosofo e storico della biologia del calibro di Telmo Pievani, laboratori creativi e tanto altro ancora – ha spiegato Miari – Speriamo di poter contribuire a un ritorno alla vita e alla normalità con questa iniziativa a cui siamo davvero tutti molto affezionati. Dal momento che sarà tutto su prenotazione – ha concluso il curatore – noi di Equlibri abbiamo ci siamo messi a disposizione per un “pronto soccorso narrazione”, per poter accogliere con letture e intrattenimento anche chi dovesse presentarsi all’ultimo minuto. Sperando però che questo non accada e che le prenotazioni possano bastare per tutti”.

IL PROGRAMMA

Pinin Carpi e Gianni Rodari

Tra le particolarità di questa edizione fugurano i momenti dedicati alla celebrazione di due grandi autori per bambine e bambini: Gianni Rodari e Pinin Carpi, entrambi nati nel 1920, cento anni fa. Pinin Carpi, autore dell’amatissimo Cion Cion Blu, sarà festeggiato domenica 30 agosto, al pomeriggio, in compagnia della figlia, Susanna Carpi, con la presentazione di un inedito fresco di stampa: La rivolta dei bambini di Mantova. Tanti gli appuntamenti dedicati Gianni Rodari: dai laboratori di Vittoria Facchini allo spettacolo del sabato sera, Rodarissimo, presentato dal Teatro dell’Orsa, e poi l’incontro destinato agli adulti, nella serata di venerdì 28 agosto.

Altro appuntamento serale rivolto ad adulti e ragazzi, sarà quello con Telmo Pievani, sabato 29 agosto. Filosofo e storico della biologia, nonché esperto di teoria dell’evoluzione, tra i più importanti divulgatori italiani, Pievani sarà protagonista di un doppio ritorno a Libr’Aria: a quello serale si aggiungerà infatti anche l’incontro del pomeriggio, destinato a bambini e ragazzi: protagonista di entrambi gli appuntamenti sarà l’homo sapiens, che Telmo racconterà nel suo affascinante e tutt’altro che perfetto processo evolutivo.

Ai lettori e alle lettrici più piccole saranno rivolti gli incontri con autrici e autori prestigiosi: da Eva Francescutto, della casa editrice Minibombo, che aprirà il festival nel pomeriggio di venerdì 28, a Sergio Ruzzier (sabato 29) e ancora Vittoria Facchini (domenica 29).

Dedicati ai bambini e alle bambine della scuola primaria saranno gli incontri con Peppo Bianchessi (venerdì 28), illustratore e autore del bellissimo albo La notte della Balena, e Chiara Carminati (sabato 29), autrice pluripremiata e amica di Libr’Aria fin dalla sua prima edizione. Chiara sarà anche protagonista, nella mattinata di domenica 30, dell’appuntamento con il fotografo Massimiliano Tappari, che si svolgerà tra il suono di bellissime ninne nanne e gli echi di immagini fotografiche inconsuete e divertenti.

Con Libr’aria farà ritorno anche la Redazione Fuorilegge, aperta alla partecipazione di ragazze e ragazzi della scuola secondaria che, quest’anno, avrà il compito non solo di raccontare il festival sulle pagine di fuorilegge.org, ma anche di intervistare a distanza alcuni grandi autori di libri dedicati agli adolescenti: Fabio Geda e Marco Magnone, autori della serie Berlin e del suo prequel, il recentissimo Il lato oscuro della luna; e poi Melvin Burgess, il grande scrittore inglese che sarà collegato con Libr’Aria per presentare The Lost Witch. L’evocatrice di mondi, il suo ultimo romanzo.

Musica e parole, in forma di storie e di filastrocche, saranno al centro di due tra i momenti di spettacolo più attesi del festival: quello del venerdì sera, con le storie All’ombra delle stelle, narrate da Alessandra Baschieri e con le musiche di Gianluca Magnani; nel pomeriggio di domenica 30 agosto ritornerà Gianluca, che in compagnia di Fabio Bonvicini presenterà Unci Dunci, uno spettacolo di cante e conte dalla tradizione popolare.

Poi, come sempre, Libr’Aria sarà l’occasione per visitare la libreria del festival, curata come ogni anno dalla libreria Castello di Carta; per una colazione (domenica mattina) a suon di storie e per appuntamenti di lettura e narrazione condotti come sempre dalle operatrici e dagli operatori di Equilibri, che come ogni anno hanno organizzato e condurranno anche questa edizione del festival.

Anche quest’anno Libr’Aria andrà oltre Libr’Aria, portando le sue storie oltre i confini del piccolo festival, fino al reparto di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera IRCCS Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, al quale il Festival donerà diverse pubblicazioni da inserire nella biblioteca del reparto per raccontare storie e regalare sorrisi. E i sorrisi, si sa, aiutano a crescere e a stare meglio.

TUTTI GLI EVENTI SARANNO A PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA DAL 17 AGOSTO

Libr’Aria è una festa: dei libri, delle storie, delle lettrici, dei lettori. Perché sia una festa anche quest’anno è necessario che tutto si svolga nel rispetto delle prescrizioni vigenti in termini di distanziamento e misure di sicurezza.

A questo scopo la partecipazione a tutti gli eventi prevede l’obbligo di prenotazione fino al raggiungimento della disponibilità dei posti consentiti.

È possibile prenotare fino a un massimo di 3 eventi a persona con garanzia di partecipazione. Oltre tale numero è possibile prenotarsi nella lista d’attesa, con conferma di partecipazione nel caso non si raggiunga il numero massimo consentito. In ragione dei posti limitati, la partecipazione di accompagnatori agli eventi per bambini è consentita a non più di due adulti. È necessario presentarsi agli appuntamenti prenotati almeno 15 minuti prima dell’orario di inizio.