Sono terminati i lavori di adeguamento alle norme prevenzioni incendi nelle scuole medie per un importo di 95mila euro, di cui circa 50mila provenienti da un contributo ministeriale e 45mila dal bilancio comunale.
L’intervento ha comportato la riqualificazione delle strutture portanti dall’interno e l’installazione di un nuovo impianto di rilevazione incendi, con indicatori ottico-acustici posizionati in zone centrali rispetto alle aule e pulsanti di allarme in corrispondenza delle vie di esodo.
Tutte le vie di esodo sono state inoltre dotate di maniglione per l’apertura a spinta delle porte conformi alla normative europee.

Settimana prossima avranno invece inizio una serie di lavori di edilizia cosiddetta “leggera” (grazie a finanziamento MIUR di 40milaeuro), che consentiranno di mantenere il “distanziamento sociale” previsto dai protocolli di sicurezza governativi e dalle linee guida ministeriali per lo svolgimento in classe delle lezioni. Saranno eseguiti pertanto nelle scuole medie una serie di interventi per adibire gli attuali laboratori (usati saltuariamente) ad aule didattiche e altri lavori di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi, quali lo smontaggio di pareti in cartongesso, l’abbattimento di pareti esistenti, con sistemazione di pavimento e battiscopa, la sostituzione delle porte tagliafuoco e il tinteggio delle pareti su cui si è intervenuti. Saranno sostituite anche le tubazioni vetuste dell’impianto di riscaldamento dei laboratori, che nel prossimo anno saranno utilizzati come aule “stabili”.

Questi lavori garantiranno che tutti gli alunni rimangano all’interno dei plessi scolastici, senza dover ricorrere a “classi” in strutture esterne.