di Giovanni Pighini

Foto Pallacanestro Reggiana

C’era il presentimento che Bologna potesse essere una bestia ferita, visto il tonfo casalingo con Cremona di sabato scorso, ed infatti l’inizio gara è stato tutto in salita per i reggiani che dopo 3 minuti erano già sotto di 10 lunghezze sul 10-0. Ci ha pensato Taylor a sbloccare i biancorossi, ma è stato con l’ingresso in campo dell’applauditissimo ex Baldi Rossi che la Unahotels ha iniziato il suo piccolo grande capolavoro. L’ex bianconero ha messo insieme un vero e proprio show fornendo punti, rimbalzi e assist alla causa reggiana. Con un Johnson ancora in grande difficoltà serviva come il pane una prova monstre di Baldi Rossi, e così è stato. Minuto dopo minuto Reggio ha iniziato a macinare gioco, guidata anche da Kyzlink e Taylor, oltre che da un super Bostic nell’ultimo parziale.

I biancorossi, passa dopo passo, hanno stritolato l’attacco virtussino nella propria morsa spegnendo tutte le bocche da fuoco bolognesi, proteggendo l’area e vincendo anche la sfida a rimbalzo (44-37). Tutto quello insomma che era mancato nella sconfitta interna con Brindisi. Reggio questa partita l’ha vinta prima di carattere, perché ha dovuto rimetterla in piedi dopo lo shock iniziale, e poi di tecnica. Perché diciamocelo, questa sera la truppa di Martino a tratti è stata un piacere per gli occhi. C’è ancora tanto da fare, ci sono giocatori sui quali interrogarsi e da recuperare, ma intanto godiamoci questo piccolo capolavoro. Ancora una volta, questa squadra ha un’anima grande così.

Tabellino: Bostic 17, Candi 7, Baldi Rossi 18, Taylor 19, Elegar 3, Johnson 3, Bonacini, Diouf, Blums, Kyzlink 10