REGGIO EMILIA – “Nella giornata di oggi sono maturate una serie di situazioni che vanno a comprovare e dimostrare quello spirito collaborativo che vede quotidianamente impegnati tantissimi attori pubblici e privati nel dare risposte ai bisogni legati all’emergenza sanitaria in corso”, ha detto il sindaco Luca Vecchi, riferendosi alle azioni di contrasto all’epidemia da Covid-19, durante la sua comunicazione al Consiglio comunale di oggi.

“In primo luogo – ha proseguito il sindaco – è stato raggiunto un accordo che ha visto partecipe l’Amministrazione comunale, e che ha coinvolto da un lato l’Azienda Usl e dall’altro la proprietà dell’Ente Fiere di Reggio Emilia, nella persona del signor Giorgio Bosi, per individuare in quel luogo lo spazio in cui verranno avviate, a partire dai primi giorni del 2021, le operazioni di vaccinazione per il Covid 19.

“Ringrazio a tal proposito il signor Giorgio Bosi per la disponibilità e lo spirito collaborativo: nei prossimi giorni l’Amministrazione comunale, l’Azienda sanitaria e la proprietà dell’Ente Fiere assumeranno gli atti amministrativi necessari per configurare all’interno delle medesime Fiere un hub importante di riferimento per le vaccinazioni. Ciò consentirà all’Azienda sanitaria di organizzare, dirigere e gestire al meglio questa imponente e fino a oggi inedita operazione.

“Si partirà a inizio 2021 con la vaccinazione del personale sanitario, per poi proseguire nelle settimane successive con la progressiva vaccinazione dell’intera popolazione che si sottoporrà volontariamente a questa operazione. Il Piano sarà definito dall’Ausl: le Fiere di Reggio Emilia non saranno l’unico luogo in provincia dove si effettueranno le vaccinazioni – ne saranno organizzati altri nei diversi distretti sanitari presenti sul territorio – ma saranno il luogo di riferimento fondamentale per la città.

Si tratta di un’operazione di grande rilevanza organizzativa, logistica e medico-sanitaria, che ci accompagnerà durante il 2021: si tratta di numeri imponenti, dal momento che in città siamo 172mila persone. Avevamo detto che, al momento del bisogno, Reggio si sarebbe fatta trovare pronta e così è effettivamente accaduto per l’avvio di questo percorso di vaccinazione, che rappresenta un passaggio fondamentale. Mi auguro che questo passaggio ci conduca presto all’uscita dall’emergenza Covid”.