Foto nella pagina di Isabella Trovato

REGGIO EMILIA – Jack Frost, lo spiritello personificazione del ghiaccio, del freddo e dell’inverno, ha ricoperto la scorsa notte la città di un sottile strato di brina bianca. Reggio si è infatti svegliata questa mattina nella morsa del gelo.

Ghiaccio sui parabrezza delle auto, parchi imbiancati e temperature sotto lo zero. Su un tavolino esterno ad un bar, congelati due bicchierini di carta dimenticati forse da qualcuno che ha ordinato il caffè da asporto.

Il grande freddo portato dalle correnti settentrionali dunque è arrivato, in linea con le previsioni meteo e l’allerta diramata ieri dalla Protezione civile. In serata attesa pioggia mista a neve e sui rilievi cielo  molto nuvoloso con deboli nevicate. E da oggi il vento inizierà a soffiare più intensamente.

In particolare sui rilievi dove oggi si sfioreranno i 60 km/h ma da domani si arriva a superare i 90 km/h sul crinale e oltre i 60 in pianura. Le temperature minime  restano sotto lo zero anche domani e nella nostra provincia le massime non supereranno i 3 gradi. Intanto sempre domani a Reggio è prevista pioggia mista a neve e deboli nevicate in Appennino tutto il giorno. Piogge sparse anche il 29 dicembre con raffiche di vento sempre sui 60 km/h sia in pianura sia sui rilievi.