REGGIO EMILIA – Non conosce pausa la somministrazione del vaccino anti covid  per le festività pasquali: gli operatori saranno attivi anche oggi, domenica 4 aprile, giorno di Pasqua, e il giorno successivo, lunedì dell’Angelo sia nel punti fissi che presso le abitazioni dei pazienti a domicilio.

Sono ormai più di 100.000 le vaccinazioni fatte in provincia di Reggio Emilia tra prime e seconde dosi. Negli ultimi giorni si sta procedendo a un ritmo maggiore grazie all’arrivo di dosi più consistenti che ha permesso di arrivare a somministrare tra i 2500 e i 2700 vaccini al giorno.

“In questo momento – spiega la dott. Marchesi, direttrice generale Ausl – non si tiene quasi scorta per le seconde dosi proprio per arrivare alla maggior copertura possibile. Questo espone a qualche rischio ma fino ad oggi si è sempre riusciti a portare a termine le somministrazioni prenotate senza dover spostare gli appuntamenti. Sono stati anticipati gli appuntamenti degli ultra ottantenni per arrivare a finirli entro l’11 aprile, mentre si stanno chiamando gli estremamente vulnerabili in base agli elenchi. Si prenderà in esame dalla prossima settimana la categoria dei caregiver e conviventi ma la priorità viene data ai 29000 vulnerabili. Nella categoria degli ultra 80enni ad oggi sono state vaccinate 29500 persone su una popolazione di circa 35000. Dei 29000 vulnerabili, 19000 hanno già risposto agli sms e 6400 sono già stati vaccinati”.