“Quella di Sanremo era la prova più difficile in assoluto, con un tracciato che sembrava fatto apposta per mettere in difficoltà la nostra auto: stretto, tortuoso, con tante ripartenze, senza dubbio la tipologia di gara che mette in difficoltà l’Audi quattro. Eppure, con un grande lavoro di squadra, con modifiche riuscite all’assetto e con una tattica d’attacco abbiamo portato a casa un grandissimo risultato, che ci dà una grande iniezione di fiducia per il proseguo del campionato e l’obiettivo principale: la vittoria del campionato Europeo”.

Fatica a contenere l’entusiasmo Andrea Zivian, il pilota reggiano vicecampione europeo in carica del FIA European Historic Rally Championship che nello scorso weekend a Sanremo ha visto partire l’edizione 2021, dopo un anno di stop causa pandemia. E anche a Sanremo Zivian ha dato spettacolo, prova dopo prova, portando a casa un risultato molto importante in chiave vittoria finale, raggiungendo un primo posto nella categoria europea che lo mette in ottime condizioni di classifica.

“Siamo enormemente soddisfatti – racconta Zivian – dal momento che tutti gli altri appuntamenti del campionato prevedono tracciati molto più adatti alle caratteristiche della nostra Audi quattro. Avere portato a casa un risultato che va davvero al di là delle nostre previsioni è qualcosa di molto importante”.

Un risultato raggiunto grazie ad un attento lavoro sull’auto e ad un atteggiamento di grande coraggio da parte del pilota: “Nel weekend abbiamo lavorato tantissimo sulle regolazioni. Nelle prime prove l’auto aveva un sottosterzo difficile da controllare, ma nei due giorni siamo riusciti a rendere l’auto molto più guidabile e veloce. In più – continua Zivian – durante la prima prova della seconda giornata ho adottato una tattica troppo attendista, perché eravamo in ottima posizione e pensavamo di gestire il risultato. Poi però ho pensato che la macchina era ottima e che siamo venuti a Sanremo per correre, per cui ho deciso di attaccare ed il risultato è stato addirittura migliorato. Avessi attaccato anche nella prima prova forse starei commentando un risultato addirittura migliore di questo. Ma va bene così – conclude Zivian – perché noi ci siamo divertiti a correre e la gente si è divertita a vederci correre. Ora godiamoci il momento, da domani pensiamo al prossimo appuntamento”.

Ed il prossimo appuntamento è in programma il 5 maggio con il Rally Vltava in Repubblica Ceca.