Sarà possibile sino a sabato 17 aprile richiedere l’iscrizione all’elenco delle associazioni che intendono collaborare, a vario titolo, con l’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia.

L’avviso pubblico con oggetto “Formazione dell’elenco aziendale degli Enti del Terzo Settore (ETS)”, pubblicato ai primi di marzo, è consultabile nella sezione del sito web chiamata “Profilo del Committente/ Avvisi Pubblici Diversi” al seguente link:

https://secureforms.ausl.re.it/Home/Index?codScheda=TERZOSETT.

Da ora in avanti l’iscrizione all’elenco, che può avvenire solo su richiesta degli interessati, sarà presupposto necessario per collaborare con l’Azienda sanitaria, attivare un eventuale rapporto di convenzione o partecipare a tavoli tematici e di co-programmazione e co-progettazione di iniziative e servizi. Una volta scaduto questo termine, sarà necessario attendere la pubblicazione del prossimo bando.

Per informazioni chiamare il numero 0522 296820 dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:00.

Il regolamento per la disciplina dei rapporti con gli Enti del terzo settore (ETS)

Accogliendo le istanze poste dal Codice del Terzo Settore e al fine di valorizzare il fondamentale apporto delle organizzazioni di volontariato nella vita degli ospedali e dei servizi territoriali, l’Azienda si è dotata di un “Regolamento  per la disciplina dei rapporti tra l’Azienda Unità Sanitaria Locale – IRCCS di Reggio Emilia e gli Enti del Terzo Settore (ETS)”.

Il regolamento è finalizzato a disciplinare e meglio garantire efficaci modalità di integrazione, partecipazione e collaborazione con il più ampio contesto delle competenze presenti a livello locale, per arricchire il capitale sociale già fortemente radicato nella provincia e sviluppare la capacità di differenziazione e di specializzazione delle risposte che possano contribuire al miglioramento della qualità della vita e delle opportunità di salute dei cittadini.

Nel rispetto dei principi dell’azione amministrativa, l’iscrizione all’elenco è una manifestazione di interesse e non una procedura di affidamento concorsuale o paraconcorsuale, né prevede graduatorie di merito o attribuzione di punteggi, trattandosi di una mera indagine conoscitiva ad evidenza pubblica.

Possono presentare domanda gli ETS elencati all’art. 4 del D. Lgs. n. 117/17 (con esclusione di imprese sociali e cooperative sociali) in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere iscritto da almeno sei mesi nel Registro Unico nazionale del Terzo Settore (in sede di prima applicazione del Regolamento e nelle more dell’attivazione del RUnTS si applicano le disposizioni di cui all’art. 101, commi 2 e 3 del D. Lgs. n. 117/17);
  • avere previsto nello Statuto, tra le varie finalità dell’Ente, l’effettuazione di attività in ambito sanitario, di ricerca, o in ambito socio-sanitario, con particolare riferimento alla tutela ed al sostegno di pazienti e loro familiari con specifiche problematiche sanitarie e/o socio-sanitarie;
  • avere sede legale e/o operativa nel territorio della Provincia di Reggio Emilia, ovvero radicamento territoriale derivante dalla presenza di reti o altri riferimenti sul territorio in grado di sviluppare sinergie e collaborazioni;
  • essere dotato di atto costitutivo e di statuto che prevedano l’assenza di qualsiasi fine di lucro e un’organizzazione interna democratica e trasparente;
  • non essere incorso in alcuna delle sanzioni previste dall’art. 9 c. 2 del D. Lgs. 231/01 e ss.mm.ii. che comportano il divieto di contrattare con la Pubblica Amministrazione;
  • avere attivato apposita copertura assicurativa, a favore dei propri aderenti che prestino attività di volontariato all’interno delle strutture aziendali, per gli infortuni e le malattie connesse allo svolgimento dell’attività stessa, nonché per la responsabilità civile verso i terzi, esonerando l’AUSLRE da qualsiasi responsabilità diretta o indiretta, a qualsiasi titolo derivante per danni alle persone, alle strutture, alle cose.