Uno scorcio fiorito del giardino del Castelletto di Villa Arnò

Di Francesca Codeluppi

REGGIO EMILIA – Il Soroptimist Club di Reggio Emilia ricomincia gli appuntamenti in presenza e riparte dalla lettura: venerdì 21 maggio nel giardino del Castelletto di Villa Arnò, sarà ospite del Club la scrittrice Paola Calvetti.

Giornalista, e scrittrice, ha lavorato alla redazione milanese del quotidiano «la Repubblica» e scritto per il «Corriere della Sera» e il settimanale «Io Donna». Ha diretto l’ufficio stampa del Teatro alla Scala, è stata direttore della comunicazione del Touring Club Italiano e direttore comunicazione e marketing del Maggio Musicale Fiorentino.

Finalista al premio Bancarella con il romanzo d’esordio, L’amore segreto (1999), ha pubblicato L’Addio (2000), Né con te né senza di te (2004), Perché tu mi hai sorriso (2006) e, per Mondadori, Noi due come un romanzo (2009), Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili (2012), Parlo d’amor con me (2013), Gli innocenti (2017) e il saggio Elisabetta II. Ritratto di regina (2019). I suoi romanzi sono tradotti in Francia, Germania, Spagna, Albania, Giappone, Olanda, Stati Uniti.

Il giardino farà da sfondo alla presentazione del nuovo libro di Calvetti “Le rivali”: dieci storie di donne straordinarie che tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento si sono confrontate in segreto o combattute a viso aperto e, attraverso il motore propulsore della loro rivalità che le spingeva a migliorarsi sempre più, hanno cambiato la storia del mondo e la loro vita, lasciando un segno indelebile nell’industria, nella moda, nello spettacolo e nel giornalismo.

Dal palcoscenico dei più prestigiosi teatri del mondo l’eterea Eleonora Duse e la «divina» Sarah Bernhardt, vivono per anni un antagonismo che al loro primo incontro sfocia in una vera e propria collisione. Sulle passerelle internazionali, la contesa fra il rigore formale di Coco Chanel e le mise sgargianti di Elsa Schiaparelli le vede creatrici di quello stile unico e rivoluzionario che ha plasmato la donna del Novecento. A colpi di rossetti e creme si gioca invece la sfida tra Helena Rubinstein ed Elizabeth Arden, imprenditrici geniali, pioniere di una bellezza egualitaria, nonché protagoniste di una delle più grandi faide imprenditoriali del Ventesimo secolo. E cosa dire delle terribile sorelle Olivia de Havilland e Joan Fontaine, unite da un amore/odio indissolubile?

Di questo e di molto altro si parlerà con Paola Calvetti venerdì 21 maggio. Un appuntamento imperdibile.