Un anno di lavoro costante al servizio della collettività e della salute pubblica. Dall’inizio della pandemia Covid 19, il Gruppo di Protezione Civile Città del Tricolore di Reggio Emilia, si è subito reso disponibile con i suoi volontari a sostenere i servizi che le istituzioni hanno organizzato assieme al mondo del terzo settore, una delle colonne fondamentali della rete di supporto all’emergenza. Nel corso del 2020, numerosi volontari dell’associazione sono stati chiamati più volte ad operare per l’emergenza Covid19, rispondendo a diverse esigenze.

Nel dettaglio, i volontari sono stati impegnati:

  • nell’installazione e nella manutenzione, quotidiana, delle tende utilizzate come Triage campali realizzate presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, presso l’Ospedale Spallanzani, per Tamponi Covid19, e presso il Campus San Lazzaro, per il Triage Pediatrico;
  • per la preparazione e distribuzione dei pasti presso la mensa Caritas di Reggio Emilia.;
  • per la distribuzione delle mascherine nei centri commerciali;
  • nell’assistenza ai senza tetto, per il confezionamento e la distribuzione di alimenti alle famiglie bisognose;
  • nel servizio vigilanza nei cimiteri durante la commemorazione dei defunti, ed altro.

Il 2021 è iniziato con la forte crescita della seconda fase della pandemia e con l’avvio delle vaccinazioni secondo le direttive nazionali. Ogni Regione, Provincia, Comune si è organizzata per dare alla popolazione strutture che potessero permettere una buona accessibilità e accoglienza a un numero di persone sempre in forte e costante crescita.

Il Comune di Reggio Emilia ha allestito a febbraio l’Ente Fiera di Mancasale una struttura ad hoc, all’interno del padiglione C, con la realizzazione di 18 punti di vaccinazione suddivisi in tre aree, Verde, Blu e Rossa. Dal 12 aprile 2021, la gestione degli ingressi ha visto il coinvolgimento attivo di diversi associazioni di volontariato, fra cui il Gruppo di Protezione Civile Città del Tricolore di Reggio Emilia, che in questo periodo cruciale ha messo a disposizione la sua organizzazione di uomini e donne volontari e il proprio bagaglio di esperienza.

Dal 12 aprile, la protezione civile reggiana ha infatti garantito presenza constante, con 6 volontari per la fascia del mattino dalle 8 alle 14 e 6 persone al pomeriggio, per il periodo dalle 14 alle 20, in tutti i giorni feriali. Al sabato e alla domenica, giorni in cui le vaccinazioni avvengono solo al mattina, è stato coperto il turno orario previsto.

Le volontarie e i volontari hanno governato il flusso di cittadini in attesa dell’iniezione, accompagnandoli in ogni singola fase: l’accettazione, l’ingresso nei tre moduli e l’uscita del padiglione dopo l’avvenuta vaccinazione.

Al 30 maggio, il gruppo di protezione civile Città del Tricolore ha messo a disposizione della macchina sanitaria di Mancasale 248 volontari per un totale di oltre 1.550 ore, superando le 6 ore di impegno medio per ogni volontario.