Foto Jake Givens

Già da oggi si avverte un aumento della temperatura e una stabilizzazione del bel tempo che nei giorni scorsi si era mantenuto invece quasi sempre variabile. Ne è causa come sempre avviene in questo periodo dell’anno l’anticiclone africano proveniente dal Sahara, massa d’aria molto calda di matrice sub-tropicale destinata a provocare un’ulteriore impennata delle temperature.

Le giornate più calde dovrebbero essere per la pianura padana quelle che vanno da lunedì 14 giugno a mercoledì 16 giugno con temperature massime superiori a 30 gradi e in qalche caso con picchi fino a 35°. Secondo alcuni studi metereologici perà dovrebbe essere una fase di breve durata perché sarebbe in arrivo verso la fine della prossima settimana una perturbazione atlantica. L’incontro tra queste correnti fresche instabili e l’aria calda di orgine africana potrebbe provocare grossi temporali con conseguenze anche serie su alcune zone del territorio regionale.