REGGIO EMILIA – Ieri la Polizia  di Stato è intervenuta in Via Toschi su segnalazione della Sala Operativa della presenza di alcuni giovani che arrecavano disturbo alla quiete pubblica.

Giunti sul posto, la Squadra Volanti della Questura di Reggio Emilia con alcuni operatori della Polizia Locale giunti in ausilio, non hanno trovato il gruppo segnalato, ma ha avviato prontamente le ricerche dei giovani, segnalati come noti dal gestore di un locale ubicato nella via dell’intervento.

In Piazza Prampolini è stato infatti individuato un gruppo di dieci persone, otto dei quali minorenni e due maggiorenni (M.Y., classe ’02 e B. N., classe ’01 entrambi di nazionalità italiana) che corrispondevano alle descrizioni fornite.

In quanto minorenni, sono stati contattati sul posto i loro familiari per la successiva riconsegna. Due di questi, tuttavia, reticenti a fornire indicazioni sulla generalità dei propri genitori e identità, sono stati accompagnati presso gli Uffici della Questura dove, a seguito di ulteriori accertamenti, si sono identificati i genitori per la riconsegna.

Si tratta di ragazzi già conosciuti dalla Polizia di Stato perché individuati tra quelli segnalati in diversi esposti che l’Ufficio sta seguendo e, alcuni di loro, già con diversi precedenti di polizia in materia di violenza sessuale, estorsione, lesione, percosse, rapina.