di Antonio Lecci

La conferenza stampa di presentazione del progetto a Gualtieri

Si intitola “Lavoro a chi non ha lavoro” ed è un progetto che punta a favorire il sostegno alle persone che hanno perso il lavoro e che si trovano in situazioni di fragilità economica e sociale. Un progetto che coinvolge i servizi sociali dei Comuni di Gualtieri, Boretto e Brescello, in stretta collaborazione con l’associazione di volontariato Nuovamente e la Caritas. Una iniziativa che coinvolge anche Emilbanca, Banca di Credito Cooperativo e che vuole andare incontro alle esigenze di persone in cerca di occupazione dopo aver perso il lavoro, interessando gli enti pubblici locali, l’impresa e il mondo dell’associazionismo locale. L’iniziativa è stata illustrata nella sede di Nuovamente a Gualtieri con i sindaci di Gualtieri, Boretto e Brescello, il direttore generale di Emilbanca, Daniele Ravaglia, i rappresentanti del comitato soci della banca, il direttore della Caritas, Isacco Rinaldi.

Conferenza stampa di presentazione del progetto a Gualtieri

Con diecimila euro garantiti dalla banca e altrettanti dai tre Comuni della Bassa si punta a fornire un supporto a persone e famiglie fragili attraverso un’occupazione nell’ambito di Nuovamente, con il finanziamento di 44 mensilità di tirocini da 26 ore settimanali e importo pro capite di 450 euro, più cento mensilità da 16 ore settimanali per 200 euro mensili. Un progetto per 12 mesi e un importo totale di 20 mila euro. Inoltre, presto partirà un progetto che prevede l’inserimento di educatori a fianco delle famiglie fragili, per aiutarle ad affrontare meglio la crisi sociale ed economica.