Sei milioni e 490mila euro per 282 comuni d’Italia, a tanto ammonta il recupero dell’evasione fiscale operata in tutto lo stivale i cui dati sono stati resi noti oggi dal Ministero dell’Interno. Nel reggiano spicca il comune di Casalgrande che porta a casa oltre €164.000 nella lotta all’evasione superando dunque anche il comune capoluogo, Reggio, che recupera, quasi €52000. Gli importi conteggiati dal Ministero sono il risultato dell’attività dei singoli comuni nelle segnalazioni inviate all’Agenzia delle Entrate relative al 2020.

Vediamo le situazioni per altri comuni reggiani, recupero di €389 per il comune di Cavriago, €150 per Campegine, si sale con Correggio con 1.333 euro, e 1.400 euro per Scandiano, migliora Rubiera rispetto agli altri comuni che recupera oltre 12.000 euro evasi, quasi 7000 euro a Luzzara, 1.864 euro a Novellara e circa 3400 euro a Boretto, infine 2.045 euro a Cadelbosco Sopra. Somme che torneranno come forma di contributi e restituzione dal Ministero ai Comuni Reggiani