REGGIO EMILIA – Alle 4:10 circa di questa notte una Squadra Volanti interveniva in via Tassoni per segnalazione di urla e rumori.

Giunti sul posto hanno trovato la persona che aveva chiamato che con un’altra persona, A.B.E., cercava di tranquillizzare N.S., classe ’90 di nazionalità nigeriana, ed una donna in forte stato di agitazione, in pigiama, che tremava ed in lacrime.

Alla vista degli agenti, N.S., con diversi precedenti penali e di polizia, si divincolava dagli uomini che cercavano tranquillizzarlo.

L’uomo, verosimilmente sotto effetto di sostanze stupefacenti, come poi accertato in ospedale, aveva un comportamento toni alterati. Una volta allontanato, gli agenti si rivolgono alla vittima che aveva i vestiti che sembravano tirati con forza e sul collo una ferita, possibile segno di una colluttazione. La donna faceva fatica a spiegarsi in italiano ma indicava il fermato come colui, suo ex compagno che l’aveva picchiata all’interno della sua abitazione. La donna veniva accompagnata all’ospedale e l’uomo in Questura.