REGGIO EMILIA – Ha cercato di ingannare gli agenti della Polizia locale di Reggio Emilia esibendo la propria carta d’identità araba come documento di guida, e subito è stato sanzionato con 5.100 euro per guida senza patente.

L’episodio è avvenuto alle 11 di stamattina, quando una pattuglia che stava controllando le auto in transito su via Pansa ha intimato l’alt. Alla richiesta di documenti, il conducente, un 26enne regolarmente residente in città, ha esibito un documento, in formato card, rilasciato dall’Egitto e scritto in arabo, sostenendo che si trattasse della patente di guida per la quale era in attesa della traduzione giurata.

Gli agenti, tuttavia, non si sono lasciati ingannare e dopo una rapida verifica hanno constatato che si trattava in realtà di una carta d’identità. Il documento era autentico, ma non valido come patente di guida.