Un momento della premiazione al Teatro San Prospero

REGGIO EMILIA – Sono stati premiati nella serata di ieri, lunedì 8 novembre, nell’ambito della serata conclusiva del Reggio Film Festival svoltasi al Teatro San Prospero, i “cortissimi” della durata di due minuti ciascuno, presentati dai giovani video-maker per la call promossa da Officina Educativa/Partecipazione giovanile e benessere, in collaborazione con Reggio Film Festival e Regione Emilia-Romagna. Tema di questa edizione del concorso era “Cosa cambia”.
Ad essere selezionati dalla giuria sono stati i seguenti corti: “Sopravviventi” di Mirko Bonezzi (1° premio), “Mai Ka Maluhia” del gruppo Prendashanseaux (2° premio) e “Alpha Generation” di Alex Cattabriga (3° premio). A questi si è aggiunto il premio della “giuria popolare”, che – a colpi di click, su youtube – ha scelto “Esponenziale” di Agbebaku Jerry Ehimen. Inoltre sono state date menzioni speciali ai video “Cambiare(le)(le)menti” di Simone Genitoni, “Azadeh” del gruppo Invertido film e ”La pelle” di Michele Asorlfi e Laura Conti.

Il concorso – giunto quest’anno alla settima edizione – era rivolto a videomaker dai 18 ai 35 anni per ingaggiarli nella produzione di cortometraggi su temi di interesse civile e sociale, per valorizzarne il talento e la creatività, ma anche per sollecitare la riflessione delle giovani generazioni sulla complessità del tempo presente.
Sono stati in tutto 19 i cortometraggi arrivati per questa edizione, presentati lo scorso 3 novembre presso lo spazio SdFactory Laboratorio creativo e incentrati sul tema conduttore del cambiamento in tutte le sue declinazioni, di qualunque natura e dimensione.

Un momento della premiazione al Teatro San Prospero

Hanno partecipato al concorso videomaker di Reggio Emilia e provincia, ma anche dal resto della regione, di età compresa fra i 18 e i 32 anni. Delle diciannove opere in concorso, sette sono il frutto di lavori di coppie o gruppi. Le produzioni realizzate e pervenute sono di grande qualità e impatto, capaci di far pensare ed emozionare, come ha evidenziato anche l’assessora Raffaella Curioni, intervenuta in occasione della presentazione dei cortometraggi ringraziando – oltre al Reggio Film Festival per la preziosa e duratura collaborazione – “i giovani artisti che, anno dopo anno, riescono a fare riflessioni profonde sui temi proposti, attraverso il linguaggio video, presentando realizzazioni creative di qualità sempre crescente”.

Tutti i video partecipanti al concorso “Cosa Cambia” sono visionabili sul canale youtube del Portale Giovani:
https://www.youtube.com/user/portalegiovani2011/featured