VENTASSO – Un 60enne scandianese rimasto impantanato durante la notte con la sua auto in un bosco del comune di Ventasso, ha raggiunto a piedi la valle fino a Nismozza dove, complice la presenza delle chiavi sul blocco di accensione, ha rubato un’auto raggiungendo così la sua abitazione a Scandiano, nel comprensorio ceramico reggiano.

Il singolare episodio è stato ricostruito dai carabinieri della stazione forestale di Busana che con l’accusa di furto hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia il 60enne reggiano che raggiunto dai carabinieri presso la sua abitazione ha ammesso le proprie responsabilità rendendo piena confessione.

Ad attivare i militari forestali della stazione di Busana, sono stati i colleghi dell’arma territoriale di Collagna che hanno segnalato ai colleghi forestali la presenza nei boschi del comune di Ventasso di un’autovettura in stato di abbandono. Nel corso degli accertamenti è emerso che negli stessi giorni, in località Nismozza del comune di Ventasso (RE), a pochi chilometri dal veicolo abbandonato, era stato rubato un’auto Ford C-Max appartenente a un’azienda. L’auto, recuperata è stata restituita ai derubati mentre il 60enne è stato denunciato alla Procura reggiana per furto.