Ha cercato di ostacolare l’identificazione dei responsabili del furto di attrezzature da giardinaggio avvenuto all’interno di un furgone parcheggiato a Cavriago, il 19 settembre scorso, riusciti poi a dileguarsi con la refurtiva ed è stato denunciato per favoreggiamento personale. Nei guai è finito un 26enne residente a Bibbiano, denunciato dai carabinieri della stazione di Albinea. A carico dell’uomo, risultato proprietario della Fiat Punto utilizzata dai ladri per dileguarsi subito dopo il furto, individuata dai militari, sono emersi elementi di colpevolezza tali da portare alla sua denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per il reato di favoreggiamento. A denunciare il furto ai carabinieri di Albinea è stato un 50enne reggiano che la mattina del 19 settembre aveva subito un importante furto di attrezzature da giardinaggio ad opera di ladri che dopo il furto si erano dileguati con una Fiat Punto della quale veniva rilevato il numero di targa.

Le indagini dei carabinieri di Albinea, grazie alla targa, portavano a risalire al proprietario dell’auto, il 26enne abitante a Bibbiano. L’uomo, risultato estraneo al furto, ha però cercato di eludere le indagini dei carabinieri finalizzate a conoscere chi avesse usato l’autovettura e per questo è stato denunciato per favoreggiamento personale.