di Isabella Trovato

Reggio emilia si allinea alle principali città italiane come Roma e Milano in termini di divieti per le manifestazioni e i cortei a causa dell’impennata di contagi. Questo quanto deciso oggi dal Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico che si è riunito in Prefettura.

Ed è proprio il Prefetto di Reggio, dott.ssa Iolanda Rolli, ad avere individuato le aree cosiddette sensibili, quelle dunque in cui non si potranno tenere cortei presidi e manifestazioni. Vie che saranno poi interdette su disposizione del Questore.

Si tratta dell’intera Via Emilia, di Piazza Prampolini, Piazza del Monte, Via Farini, Piazza Fontanesi, Piazza San Prospero, Via San Carlo, Via del Guazzatoio e Piazza Casotti.

Una decisione maturata a fronte dell’aumento anche a Reggio Emilia dei contagi e che invece non è stata adottata lo scorso 11 novembre in quella circostanza i contagi erano ancora limitati e nei cortei, i no vax non hanno mai creato alcun momento di tensione.