Foto di repertorio, pag. FB questura

Un provvedimento di ammonimento per violenza domestica in via d’urgenza è stato emanato dal questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari, nei confronti di un uomo, che si è reso responsabile di percosse ai danni della compagna.

I fatti risalgono alla sera di sabato scorso 11 dicembre quando la polizia è intervenuta in Piazza Diaz per una lite fra due giovani fidanzati, scaturita da futili motivi, a seguito della quale la donna risultava essere stata picchiata.

Il litigio era iniziato nell’auto di un’amica della coppia per poi proseguire all’esterno e, mentre la donna provava ad allontanarsi dal fidanzato, veniva inseguita in un vicolo per poi essere spintonata e colpita con calci e pugni.

Solo l’intervento di alcuni persone, fra i quali l’amica della coppia, riusciva a dissuadere l’uomo dal suo proposito violento.

Gli agenti sono arrivati sul posto quando l’uomo si era ormai allontanato ma raccolte le testimonianze dei presenti, sono riusciti a risalire all’identita’ dell’autore dei fatti che è risultato avere fra l’altro diversi precedenti di polizia per minaccia e resistenza aggravata a pubblico ufficiale e non essere nuovo a condotte violente nei confronti della compagna.

Cosa è l’ammonimento per violenza domestica

L’ammonimento per violenza domestica e’ una misura di prevenzione personale atipica propria del questore con cui il legislatore ha introdotto nell’ordinamento uno strumento di tutela rafforzata e specifica contro varie ipotesi di maltrattamenti e condotte aggressive, finalizzato ad interrompere sul nascere quelle condotte che per la loro semplice attitudine o astratta idoneita’ possono creare il pericolo per l’incolumita’ delle vittime che si trovano in posizione, se non altro psicologica, di minorata difesa.

L’ambito di operativita’ di tale misura di prevenzione, di natura amministrativa, e’ circostritto a quegli episodi segnalati alle forze dell’ordine in forma non anonima e riconducibili alle fattispecie dei reati di percosse nonche’ di lesioni personali lievi, consumate o tentate, nell’ambito della violenza domestica. sono gia’ alcune decine i provvedimenti di ammonimento irrogati dal questore di Reggio Emilia dall’inizio dell’anno.