Foto di repertorio

REGGIO EMILIA – La Questura di Reggio Emilia come ogni anno in prossimità delle Festività di Fine anno la ha intensificato i controlli e gli interventi mirati sia alla tempestiva eliminazione dal mercato dei materiali pirotecnici illecitamente prodotti sia al contrasto della commercializzazione dei prodotti pirotecnici non autorizzati, unitamente ai controlli per il contenimento del contagio da COVID-19.

I risultati di tali controlli hanno portato nelle giornate del 30 e 31 dicembre a identificare 150 persone, controllare 20 veicoli e 11 esercizi pubblici e denunciare 2 persone.

Allo scoccare della mezzanotte è stato notato un soggetto in Piazza Martiri del 7 luglio che sparava colpi di arma da fuoco per mezzo di una scacciacani con tappo rosso. Accompagnato in Questura, dopo gli accertamenti del caso l’uomo è stato denunciato a piede libero per i reati di esplosioni pericolose e procurato allarme e l’arma sequestrata.

Un altro soggetto in Corso Garibaldi, è stato notato in evidente d’ebbrezza che barcollava in mezzo alla strada e che all’ordine di fermarsi ha cercato di spintonare gli agenti. Portato in questura e sottoposto a perquisizione è stato anche trovato in possesso di hashish. L’uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di indicare le proprie generalità.