Dopo anni di attesa, e un dramma sfiorato per un puro miracolo pochi giorni fa, quando una grossa pianta era finita su un palo dell’illuminazione causando la caduta su un’auto, finalmente sono stati eseguiti lavori di potatura e messa in sicurezza alle piante di alcune zone accanto a trafficate strade di Guastalla. Un intervento compiuto dopo la caduta di un grosso albero, precipitato insieme a un palo della pubblica illuminazione alla rotatoria tra via Sacco e Vanzetti e via Cavallo, vicino al centro commerciale Guastalla 2.

Sono entrati in azione gli operai per eliminare il pericolo rappresentato da grossi rami e interi alberi a rischio caduta, spesso per condizioni di salute precarie dovute anche a carenza di manutenzione. Gli operai, con gru e motoseghe, hanno agito non solo nell’area interessata dal cedimento di pochi giorni fa, ma anche all’altezza dell’altra rotatoria, fra via Sacco e Vanzetti e via Pieve, in un’area dove già in passato si sono verificati pericolosi cedimenti in occasione di forte vento o temporali. Nei giorni scorsi, dopo l’incidente in via Sacco e Vanzetti, c’era stato un incontro tra Comune e società che si occupa del sondaggio sulle condizioni di salute del verde pubblico, facendo emergere evidentemente la necessità di una manutenzione straordinaria immediata, prima di ulteriori cedimenti con rischio di tragedie, che invece è meglio evitare. E sarà necessario effettuare simili interventi anche altrove, sul territorio, perché le zone a rischio sono ancora diverse.