REGGIO EMILIA – Scade il 26 gennaio la possibilità di fare domanda per il Servizio Civile universale, un’esperienza formativa, importante, solidale rivolta ai ragazzi dai 18 ai 28 anni. Ma in questo periodo, complice anche la pandemia, diverse Pubbliche assistenze hanno evidenziato una maggiore difficoltà, rispetto agli anni scorsi, a riscontrare la disponibilità di giovani verso questa opportunità.
Il Presidente della Croce Verde di Reggio Emilia, Rolando Landini, lancia quindi un appello, rivolto ai ragazzi e alle ragazze: “Non abbiate paura – afferma – aiutateci ad aiutare chi si trova nella necessità di assistenza. Ci uniamo alle sollecitazioni arrivate in questo senso da altre Associazioni del soccorso nell’ultimo periodo, perché per le nostre realtà l’apporto di giovani attraverso il Servizio Civile significa poter garantire i servizi alla comunità, che sono in crescita costante negli ultimi anni proprio a seguito della pandemia. Pandemia che sembra, in questo momento, rappresentare un freno per tanti.

In realtà l’ambiente della Croce Verde è uno dei più controllati e sicuri in cui si possa svolgere il servizio, per cui dico ai ragazzi e alle ragazze: venite serenamente, entrerete a far parte di un gruppo che davvero è una grande famiglia, avrete modo di acquisire competenze importanti ed essere di aiuto a tante persone, e vi sentirete gratificati ben al di là del compenso mensile previsto per questo servizio”.
Il servizio civile prevede infatti un compenso da parte del Ministero – Dipartimento per le Politiche giovanili, di 444 euro mensili.
Per presentare la propria domanda di partecipazione al Servizio Civile presso la Croce Verde di Reggio Emilia è necessario accedere attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.
I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire SPID, potranno accedere attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento.
Sul sito www.politichegiovanili.gov.it sono a disposizione ulteriori informazioni sul servizio e le modalità di presentazione della domanda.
Per quanto riguarda i progetti specifici della Pubblica Assistenza Reggio Emilia, si può chiamare il numero 338 7170615 (Davide) o scrivere a: [email protected]: il personale Croce Verde potrà fornire anche indicazioni e aiuto ai ragazzi che si trovassero in difficoltà per l’iscrizione.