REGGIO EMILIA – Con l’appuntamento per il tampone prenotato ai drive in dell’Ausl, non si presentano: “si tratta di 200-250 persone ogni giorno” spiega la dirigente sanitaria dell’Ausl reggiana, dott. Nicoletta Natalini, “la mancata presentazione delle persone agli appuntamenti ai drive è un grande peccato perché il posto rimane vuoto. In un momento di fortissima richiesta di tamponi come quello attuale, vorremmo evitare di sprecare gli appuntamenti”.

L’apertura alla possibilità di fare i tamponi per fine isolamento o quarantene anche in farmacia con i test antigenici, ha fatto sì che molte persone non si rechino all’appuntamento fissato dall’Ausl senza nemmeno disdire.

“Chiediamo che le persone che non possono presentarsi all’appuntamento ai drive per qualsiasi motivo, annullino almeno il giorno prima, in modo che da parte nostra si possa rimodulare l’offerta dando ad altri l’appuntamento”.

Nell’sms che arriva dall’Ausl c’è il link per disdire l’appuntamento.

“Con il nuovo sistema automatico, la persona positiva riceverà un sms con l’appuntamento per il tampone. Se si avvicina il giorno corretto per l’esecuzione del tampone di fine isolamento e il messaggio dell’Ausl non è ancora arrivato, il cittadino, se asintomatico da almeno tre giorni, potrà prendere un appuntamento per fare il test in farmacia. Se nel frattempo arriva appuntamento per tampone, si chiede si disdire quello che non viene fatto”.