L’emergenza sanitaria ha fermato la festa con cena, danze, balli e concerto, così come era accaduto l’anno scorso. Ma non ha fermato la solidarietà dei compleanni benefici, che ormai da tempo vedono protagonisti alcuni amici della Bassa Reggiana, che al loro anniversario di nascita riuniscono gli amici, chiedendo un piccolo contributo in denaro invece dei soliti regali, permettendo di acquistare oggetti o attrezzature da destinare in beneficenza. Nonostante non ci sia stata la classica affollata festa, per ovvi motivi di salute pubblica, i festeggiati hanno voluto comunque confermare la solidarietà.

E davanti al duomo di Guastalla è stata effettuata una donazione, organizzata in questa edizione da Ginetto Tosi, organizzatore dell’iniziativa, insieme ad Anna Ferrara, Cinzia Beltrami e Angiolino Aldrovandi. Quest’anno è stata prevista la consegna di una carrozzina al servizio degli ospiti della Residenza sanitaria assistenziale di Guastalla, cento euro di buono carburante per i trasporti dell’associazione Amici del Dho, che si occupa dei trasferimenti in ospedale e visite sanitarie di pazienti oncologici, oltre a 150 euro come contribuito al restauro del santuario della Madonna della Porta. La benedizione di monsignor Francesco Marmiroli ha concluso la breve iniziativa benefica.