Si è reso responsabile di gravi violenze sulla persona in Spagna e per questo motivo era stato spiccato un ordine di cattura internazionale proveniente dalla Spagna, Paese nel quale il latitante deve ancora scontare due anni e mezzo di carcere.

Protagonista uno 55enne originario della provincia di Reggio Emilia, che in compagnia di un amico viaggiava su di un auto intercettata e fermata dalla Polizia di Stato.

I due circolavano lungo l’ex strada statale nel capoluogo del comprensorio ceramico, quando una pattuglia del distaccamento di Polizia Stradale di Castelnovo Monti li ha intercettati e dapprima seguiti e soltanto in un secondo momento fermati.

Insospettiti dal loro comportamento, agli agenti è bastato davvero poco per svolgere i dovuti accertamenti e capirne il motivo: a carico del 55enne che fungeva da passeggero era stato spiccato un mandato di arresto internazionale per gravi violenze sulla persona.

L’uomo si trovava nel 2016 a Tenerife, quando per motivi futili colpì violentemente la compagna al volto causandole lesioni gravissime, tanto da farle rischiare la vita. Da qui la condanna che è ormai passata in giudicato con obbligo di scontare i rimanenti due anni e mezzo in carcere. Ora l’uomo è stato associato alla Casa circondariale di Reggio Emilia, in attesa dell’eventuale richiesta di estradizione da parte delle autorità spagnole.