REGGIO EMILIA –  In apparenza un normale cliente entrato in un negozio di abbigliamento del centro commerciale i Petali con l’intento di fare spesa, di fatto, come poi verificato dalle risultanze investigative dei carabinieri, è risultato essere un ladro.

L’uomo infatti possedeva una busta di carta con una schermatura idonea a inibire l’attivazione dell’antitaccheggio dei pantaloni che intendeva rubare e che poi sono stati recuperati e quindi restituiti formalmente dai carabinieri reggiani al negozio. Per questo motivo con l’accusa di tentato furto aggravato i Carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno denunciato un 35enne disoccupato domiciliato a Reggio Emilia.

Secondo quanto accertato dai carabinieri della radiomobile di Reggio Emilia l’uomo l’altro pomeriggio ha raggiunto il centro commerciale i Petali entrando in un negozio di abbigliamento come un normale cliente. All’uscita dopo aver superato le barriere di sicurezza è stato fermato dal dipendente che, trovandolo in possesso di un paio di pantaloni presi dal negozio e occultati in una busta di carta, ha chiamato il 112.

I militari intervenuti hanno accertato che la busta di carta che conteneva i pantaloni risultava essere stata appositamente schermata con dei fogli di alluminio proprio per inibire l’attivazione dell’antitaccheggio. Condotto in caserma il 35 è stato denunciato.