Ambiente, cambiamento climatico, transizione ecologica, transizione energetica sono stati temi al centro delle proposte culturali della LUC in questi anni e tornano ad occupare un intero mese di appuntamenti nel marzo 2022. Un mese Verde.

Il focus è sull’Agricoltura e l’ambiente. Nel PNRR  e, in particolare, nella Missione 2 del Piano che riguarda la “Rivoluzione verde e la transizione ecologica”, l’ Agricoltura occupa un posto centrale: quando si parla di agricoltura si parla di economia, di società, di alimentazione e di prodotti agroalimentari, di sostenibilità, di biodiversità, di circolarità dei processi produttivi e di ricerca: dell’importanza dell’innovazione e della ricerca  per ridurre l’impatto delle attività produttive sull’ambiente, per l’adattamento ai cambiamenti climatici, per l’utilizzo di nuove tecnologie, anche digitali, per rendere, insomma, l’agricoltura sostenibile, come tutto il sistema della nostra economia.

Di tutto questo parleremo in un ciclo di lezioni su “Rivoluzione verde e transizione ecologica.  Per un’ agricoltura sostenibile ” che inizia mercoledì 2 marzo in Aula 2 di Unimore, alle 17.30  con una lezione di Piero Nasuelli, docente presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari all’Università di Bologna, sull’”Evoluzione delle attività agricole”, tema su cui interverranno anche Ivano Valmori, il 16 marzo, “Dalle produzioni tradizionali a quelle sostenibili”, e Mario Gherpelli e Anselmo Montermini, il 30 marzo, “Da cinquant’anni sulla strada della sostenibilità”, che ricostruiranno il percorso che dal dopoguerra ha caratterizzato l’innovazione dell’agricoltura nel nostro territorio. Uno sguardo politico economico sull’”Agricoltura regionale”, che ha un peso enorme a livello nazionale, lo darà l’Assessore all’agricoltura e agroalimentare della Regione Emilia Romagna, Alessio Mammi, il 23 marzo. Mentre Luca Casoli e Alberto Grasselli paleranno di un esempio concreto, di grandissimo interesse, che è la Vitivinicoltura, alle prese con gli obiettivi di sostenibilità, con le nuove criticità fitosanitarie e la repentina accelerazione del cambiamento climatico.

Un Martedì con lo scrittore, saggista, autore teatrale e televisivo Antonio Pascale, che da trent’anni lavora per il ministero dell’Agricoltura, ci porterà dentro meravigliose storie di donne e uomini, intrecciate con la natura, antiche come il grano, contorte e nodose e belle come i tronchi di olivo, forti come la quercia…  Martedì 15 marzo alle 17.30 in Aula Magna Manodori, a ingresso libero.

Ma non mancheranno gli Itinerari e le visite alle grandi tenute agricole del nostro territorio, al Cavazzone, che visiteremo ripercorrendo la storia del sistema di questa tuttora importate azienda agricola fondata dal Barone Franchetti, a Villa Spalletti, con la tenuta e il suo parco con alberi secolari, e a Villa Levi, la masseria dell’Antico Podere Emilia…

Per informazioni  e iscrizioni info@liberauniversitacrostolo.it- tel. LUC 0522 452182 www.liberauniversitacrostolo.it