Fermato dai carabinieri di San Polo d’Enza a bordo della sua auto, risultata radiata al Pubblico Registro Automobilistico, condotta da un potenziale acquirente, ha minacciato i carabinieri che gli avevano contestato l’irregolarità della circolazione. Per questi motivi un 42enne residente nel reggiano è stato denunciato con l’accusa di minaccia a pubblico ufficiale. L’autovettura, un’Audi RS4 Avant del valore di 80.000 euro è stata quindi sequestrata dai carabinieri della stazione di San Polo d’Enza per la successiva confisca.

I fatti si sono verificati la mattina del 28 marzo scorso quando una pattuglia dei carabinieri di San Polo d’Enza notavamo un’autovettura Audi RS4 AVANT grigia priva di targhe. A fronte delle legittime contestazioni dei militari, circa l’irregolare circolazione della macchina sul territorio nazionale poiché già oggetto di radiazione per esportazione all’estero, il proprietario dell’auto rivolgeva ai carabinieri gravi minacce per evitare il sequestro del mezzo.

A carico del 42enne sono state contestate inoltre plurime violazioni amministrative, per oltre 3.000 euro ed il veicolo veniva sottoposto a sequestro per la confisca. L’autovettura infatti è risultata essere non in regola con la prevista documentazione per la libera circolazione in Italia giacché priva di targhe in quanto revocate a seguito della dichiarazione della cessazione dalla circolazione per esportazione all’estero.