Scuola comunale dell’infanzia “La Villetta”

Una tavola rotonda per festeggiare il ritorno dei bambini all’interno della scuola comunale dell’infanzia “La Villetta”, di via Emilia Ospizio 93. Nel pomeriggio di venerdì 13 maggio la storica scuola reggiana celebrerà il 52esimo compleanno con un incontro dal titolo “Storie per un futuro. Idee, progetti, visioni per la scuole che vorremmo”.

All’incontro, fissato per le 18.30 e moderato da Elena Maccaferri, pedagogista e Annalisa Raineri, insegnante, interverranno: Carla Rinaldi, pedagogista, coordinamento pedagogico della scuola La villetta dal 1972 al 1994; Angelica Fazio, insegnante; Antonietta Casini, genitore Consigli infanzia città; Gigliola Venturini, presidente scuole e nidi d’infanzia – Istruzione del Comune di Reggio Emilia. All’evento parteciperanno il sindaco di Reggio Emilia Luca VecchiRaffaella Curioni assessora a Educazione e Conoscenza, Nando Rinaldi direttore di Scuole e nidi d’infanzia. Dalle 16.30 sarà possibile, per tutti i genitori, gli ex alunni e gli alunni visitare i locali rinnovati della scuola (in caso di pioggia l’iniziativa si terrà giovedì 19 maggio).

La scuola, che ospita tre sezioni, per un totale di 78 bambini dai 3 ai 6 anni, è ritornata e di efficientamento energetico. A partire dal 2019 sono stati, infatti, realizzati interventi antisismici, con l’adeguamento delle strutture alle normative vigenti ed eliminazione delle barriere architettoniche, e una redistribuzione degli ambienti che ha permesso di aumentare la qualità degli spazi. Durante la ristrutturazione la posa di una nuova impiantistica, che ha visto l’installazione di pannelli fotovoltaici, ha permesso di tenere conto del microclima interno, aumentando il livello di efficienza energetica dell’edificio.

L’intervento, costato complessivamente 770.000,00 euro, ha dovuto tenere conto dei vincoli del Ministero dei beni culturali che ha inserito l’edificio tra quelli di interesse storico e artistico. La scuola è composta da un corpo “storico” risalente agli anni trenta a cui sono stati aggiunti ampliamenti realizzati in tre periodi successivi, nel 1972, 1982 e nel 2003. Durante la ristrutturazione i bimbi della scuola erano stati ridistribuiti su due sedi all’interno del nido arcobaleno e presso la scuola al centro internazionale.