Il Padiglione Marchi presso il campus San Lazzaro soggetto a riqualifica

REGGIO EMILIA – Il Bilancio consuntivo dell’esercizio 2021 di Campus Reggio srl, società partecipata interamente dal Comune di Reggio Emilia, presentato ieri sera alla Commissione consiliare dall’assessore al Bilancio Daniele Marchi, si è chiuso con un risultato economico positivo per il nono anno consecutivo. L’utile di esercizio 2021 è pari a 67.049 euro. La società, costituita nel 2010, ha per oggetto esclusivo la produzione di beni e servizi strumentali all’attività del Comune e servizi di interesse generale, comunque necessari al perseguimento delle sue finalità istituzionali.

Fra le attività di Campus srl, la gestione del Mercato ortofrutticolo che nel 2021 ha portato ricavi per 365.211 euro.Il Comune ha infatti affidato alla società la gestione ‘in house’ del Mercato ortofrutticolo, a cui si è aggiunta la formalizzazione del Regolamento dei prodotti agricoli-alimentari sia freschi sia trasformati, prodotti floricoli, piante e sementi. La durata della nuova Convenzione sottoscritta tra le parti è stata fissata in 10 anni, periodo che permette sia alla società che ai concessionari di valutare programmi a medio termine in ambito migliorativo e gestionale.

L’altra attività di Campus, l’affitto di alloggi sociali, ha realizzato entrate per 48.233 euro. Il totale dei ricavi del 2021 è risultato di 413.444 euro, sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente. La società presenta inoltre un patrimonio netto pari a 6.503.729 euro. Sul piano finanziario, i debiti verso fornitori fanno registrare una netta diminuzione, pari a meno 207.155, principalmente dovuta all’estinzione del debito verso l’Azienda ospedaliera Santa Maria Nuova, con il versamento dell’ultima rata, per l’acquisto del padiglione Vittorio Marchi, studentato del Campus San Lazzaro.

La società Campus Reggio si occupa infatti dell’attuazione del Programma di riqualificazione del padiglione Vittorio Marchi, con il completamento del nuovo Studentato. Campus è impegnata nell’ultimazione del secondo stralcio dei lavori, che vede il cofinanziamento del Miur per un importo di 5,8 milioni di euro, della Regione Emilia-Romagna per 2,3 milioni di euro e di Unimore per 500.000 euro. E’ prevista la realizzazione di ulteriori 75 posti letto, di un Auditorium da 216 posti per convegni e lezioni, uno spazio ristoro e relax, una palestra, sale studio e riunioni.

Nel maggio 2021, con delibera di Giunta, è stato approvato il progetto esecutivo e sono stati affidati i lavori. Sono attualmente in corso le procedure per la sottoscrizione del contratto con l’impresa aggiudicataria dei lavori, cui seguiranno la consegna dei lavori e l’avvio del cantiere entro i termini prestabiliti dal Miur.