È stato un abbraccio collettivo al paese quello di oggi in occasione dell’inaugurazione del Parco delle Pradelle. Il weekend di festa, accompagnato da uno splendido sole, ha accolto a Reggiolo numerosi eventi insieme allo street food. Stamattina una doppia inaugurazione, quella della nuova sede Avis all’Edificio Volare e del Parco delle Pradelle che, nel decimo anniversario del sisma, ha riunito cittadini, autorità e i donatori che, invitati dall’amministrazione comunale, hanno raggiunto Reggiolo per partecipare alle iniziative.

Il Parco, uno degli ultimi interventi terminati finanziato interamente dalla Regione per circa 700mila euro, è stato attrezzato con una pista da skate e attrezzi per fare fitness. Sarà anche un luogo di relax grazie al grande prato verde e agli scorci che mostrano la Rocca medievale. L’inaugurazione è stata anche l’occasione per ringraziare tutti i donatori, che in questi anni hanno aiutato nella ricostruzione del paese. Cittadini, imprese e associazioni, che hanno donato complessivamente quasi 4 milioni di euro, sono stati invitati dall’amministrazione comunale alla cerimonia dove le autorità locali mostreranno il risultato della ricostruzione aprendo tutti gli edifici ricostruiti e restaurati.

Proprio nelle scorse settimane il Comune ha inviato una lettera d’invito ai donatori che hanno contribuito alla rinascita di Reggiolo con oltre 345 donazioni dalla Puglia e dalla Calabria, dal Veneto e dalla Liguria e da tante altre regioni d’Italia. “Essere oggi qui a una nuova inaugurazione – ha detto il sindaco Roberto Angeli – è motivo di grande soddisfazione. Oggi possiamo dire che siamo orgogliosi del nostro paese, di quanto sia riuscito  a crescere in questi anni. Questo è il momento per ringraziare tutti coloro che – lontani e vicini – hanno voluto contribuire alla rinascita del paese e a nuovi progetti”. Dopo il taglio del nastro con l’assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi, la consigliera regionale Roberta Mori, capo della segreteria politica della Presidenza della Regione Giammaria Manghi, Ilaria Piccagli che ha seguito il percorso partecipato Spazio ai giovani per riprogettare le Pradelle e il sindaco Angeli, momento simbolico di grande emozione è stato lo srotolamento del grande Tricolore dal mastio della Rocca. A seguire i donatori hanno potuto visitare gli spazi recuperati dopo gli interventi di ricostruzione post sisma.