Anche quest’anno siamo arrivati al termine dell’anno scolastico durante il quale numerose classi della provincia hanno seguito progetti sullo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare, patrocinato gratuitamente dall’ Ufficio scolastico regionale e portato nelle scuole dall’infanzia alla secondaria di secondo grado anche attraverso il contributo delle Fattorie di Coldidattica Emilia Romagna.    

Ieri a Reggio Emilia si è celebrato il momento conclusivo del progetto insieme alle classi 2 e 3 della Scuola Primaria Calvino di Calerno Sant’Ilario d’Enza nella fattoria Campagna Amica e Coldidattica Api Libere.

«I protagonisti del progetto sono state le aziende agricole e fattorie didattiche Campagna Amica e Coldidattica, gli alunni, insegnanti e genitori – commenta Luciana Pedroni, responsabile Coldiretti Donne Impresa di Reggio Emilia – in una condivisione di esperienze con l’intento di avvicinare bambini e ragazzi alla conoscenza del mondo agricolo, del valore e cultura del cibo, ed educarli a corretti stili di vita per la loro salute e per il benessere dell’ambiente».

«Grazie alla preziosa collaborazione di Incia Soc Coop di Bibbiano, che si occupa di educazione ambientale, abbiamo portato il nostro progetto alla scuola primaria Calvino – commentano Annalisa e Veronica di Api Libere – Il percorso è iniziato proprio dalle nostre api, preziose sentinelle dell’ambiente con cui avviciniamo ogni anno bimbi di tutte le età alla conoscenza della biodiversità, della stagionalità e dell’agricoltura sostenibile».

Passaporto Coldidattica

Le classi 2 e 3 della primaria Calvino e loro insegnanti hanno ricevuto in dono, oltre ad una merenda a tema “pane e miele”, gli atlanti della biodiversità e il passaporto Coldidattica che permette di raccogliere timbri e punti ogni volta che si visita una fattoria potendo così partire alla scoperta delle esperienze in fattoria proposte all’interno del circuito “Grand Tour Emilia Romagna”. Per approfondimenti è possibile visitare il sito di coldidattica.it