Alessandro Spanò, nuovo sindaco di Campegine, è stato ricevuto ieri mattina dal prefetto, Iolanda Rolli, a seguito dell’insediamento, avvenuto la settimana scorsa.  Rispetto alla consueta presentazione dei sindaci neoeletti, quella odierna ha avuto un sapore particolare, perché Alessandro Spanò, negli ultimi otto anni, ha prestato servizio proprio presso la prefettura, quale funzionario amministrativo distaccato dalla regione.

Inizia ora una nuova e diversa avventura per Alessandro Spanò, che ho conosciuto nel corso di questi due anni, e di cui ho apprezzato le capacità, l’entusiasmo e la disponibilità”, ha commentato il prefetto, che poi gli ha augurato “di saper mettere a disposizione dei suoi concittadini l’esperienza maturata in prefettura, dove ha avuto modo di acquisire consapevolezza della rilevanza della figura dei sindaci quali primi interlocutori della popolazione, e dell’importanza della collaborazione interistituzionale, costantemente promossa dall’ufficio territoriale del governo”.

La sfida che lo aspetta ha concluso il prefettoè sicuramente complessa, ma, se affrontata con impegno, determinazione e passione istituzionale, può regalare grandi soddisfa-zioni”.