Domani mercoledì 29 giugno riapre senza limitazioni Ponte Vettigano, incrocio tra la Sp 30 e via Naviglio Nord che divide i comuni di Campagnola Emilia e Rio Saliceto, ricevendo anche gran parte del traffico da e per Fabbrico. I lavori si sono resi necessari per creare una rotatoria sul ponte che passa sopra il Cavo Naviglio: questa soluzione è stata portata avanti per coniugare la messa in sicurezza dell’incrocio preesistente e il rifacimento completo del vecchio ponte perché arrivato a fine vita utile.

In questi ultimi giorni le ditte Calcestruzzi Corradini per le opere di completamento del piano viabile e Progetto Segnaletica per quanto riguarda la posa dei guard-rail, della segnaletica verticale ed orizzontale e dell’impianto d’illuminazione, hanno terminato i lavori, portando alla definitiva messa in esercizio della nuova rotatoria, che ha consentito il ripristino della circolazione a doppio senso di marcia. Potranno così essere eliminati i principali disagi inevitabilmente prodotti da un intervento di per sé complesso che come noto ha purtroppo dovuto affrontare come tanti altri cantieri una serie di problematiche – legate anche, ma non solo, alla pandemia – non preventivabili e comunque non imputabili alla Provincia o ai Comuni.

Il cantiere, i cui lavori sono iniziati concretamente nel 2020, anche nel corso del 2021 ha registrato ulteriori stop and go che ne hanno condizionato lo svolgimento, alcuni pure indirettamente legati all’emergenza sanitaria e più precisamente alla scarsità o a ritardi nella consegna dei materiali dapprima per il lockdown. La presenza del Cavo Naviglio – che nel frattempo ha continuato ad essere regolarmente utilizzato per l’irrigazione – il cui alveo rappresenta la sede principale delle opere in corso di realizzazione e la scelta di non chiudere al traffico la Sp 30, limitandone la percorribilità a senso unico alternato per non creare ulteriori disagi, hanno inevitabilmente complicato le attività di cantiere che ha vissuto due fasi.

Una prima consistente realizzazione di un tratto iniziale del nuovo manufatto a sud del ponte esistente, su cui è stato deviato il traffico istituendo un senso unico alternato regolato da semaforo (a partire da luglio 2021), è stato finalizzato per consentire la demolizione del vecchio ponte, risalente agli anni Sessanta. Una seconda fase che, a seguito della demolizione del ponte, ha portato al secondo tratto a nord del nuovo manufatto, la cui area di sedime è destinata ad accogliere la rotatoria di svincolo tra la Sp 30 e via Naviglio. Nei prossimi giorni, sarà completata l’opera di smaltimento degli scarti di lavorazione del cantiere ancora presenti in loco.