Grandi novità per il campione d’Europa di rally storici Andrea Zivian. Il pilota reggiano abbandonerà per una volta la sua Audi quattro per gareggiare al Rally di Salsomaggiore questo weekend a bordo di una Subaru Impreza WRX Gruppo A della scuderia Palladio Historic. Un salto davvero notevole, che permetterà a Zivian di cominciare a prendere confidenza con una vettura nuova, che entrerà a far parte della categoria storica a partire dal campionato 2024.

“Nei giorni scorsi abbiamo fatto i test con la nuova Subaru – racconta Andrea Zivian – una vettura con 15 anni in meno della mia Audi quattro e quindi con una tecnologia completamente diversa. I test sono stati molto positivi: pur avendo gli stessi cavalli, la Subaru è una vettura agile e molto più reattiva rispetto alla quattro. Diciamo che questi 100 km di test e la gara a Salsomaggiore sono un primo assaggio, una presa di contatto in previsione di quando la Subaru entrerà nelle auto storiche. Io e il team siamo curiosi di vedere come andrà la gara. È grazie all’amicizia con Jakob Spiller e alla dedizione per il marchio Audi che ci accomuna – racconta Andrea – che sono entrato a far parte di una scuderia dove passione e convivialità sono i pilastri su cui poggia. Sono onorato di farne parte e spero già dal prossimo Rally di Salsomaggiore di portare delle soddisfazioni alla compagine capitanata da Mario Mettifogo. Dopo la parentesi a Salsomaggiore, tornerò a concentrarmi sul Campionato Europeo con l’Audi Quattro, dove ci attendono le due importanti gare del mese di settembre: l’Asturias in Spagna e il casalingo Elba dove spero di poter chiudere la partita con una gara d’anticipo”.

Andrea Zivian

Il rally di Salsomaggiore è una gara di Coppa Italia molto importante, con 150 macchine iscritte: un numero altissimo per essere un rally nazionale. La gara prevede lo svolgimento della prova spettacolo nel pomeriggio di sabato 6 agosto e nella successiva, la disputa di nove prove speciali per una settantina di chilometri cronometrati. “Non avendo punti di riferimento – conferma Zivian – non so davvero cosa aspettarmi da questa gara. Andiamo per divertirci, perché guidare questa Subaru è davvero molto divertente, e per fare dei test in vista dei campionati storici. Poi di nuovo testa e impegno sulle prossime prove di Rally Storici con la mia Audi quattro che c’è un Campionato Europeo da portare a casa per il secondo anno di fila!”.