Si sono tenuti questa mattina a Ramiseto i funerali del 49enne Roberto Bertoldi, stroncato da un malore nella sua abitazione. Dipendente in un’azienda di ceramica, Bertoldi era stato volontario nella Croce Verde dal 2007 al 2018. Da un paio d’anni aveva dei problemi di salute. Un collega non vedendolo a lavoro si è interessato di sentire come stesse e da qui la drammatica scoperta. I soccorritori entrati nella sua abitazione lo hanno trovato riverso senza vita, il medico ha solo potuto constatarne il decesso.

Roberto Bertoldi lascia l’anziana madre Silvia Salvatori, già provata duramente negli anni da grandi dispiaceri. Nel 2019 aveva perso la figlia per una malattia, Nadia, sorella di Roberto. Poi poche ore dopo la morte del nipote che aveva lasciato il lavoro, a 35 anni, per assistere sua madre ma non aveva retto al dolore della sua scomparsa e si è tolto la vita gettandosi dalla Pietra di Bismantova con il suo amato labrador.

Ora tutta la comunità di Ventasso si stringe intorno all’anziana madre di Bertoldi che deve affrontare anche questo immenso dispiacere per la perdita del figlio che le era rimasto