Foto architetti.re.it

REGGIO EMILIA – Conferenze, visite guidate e attività destinate a tutta la cittadinanza, con relatori di valore che si susseguiranno dal 22 settembre al 1º ottobre. Questo sarà Rigenera – Fare Con, la seconda edizione del Festival dell’Architettura ideata e promossa dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Reggio Emilia, co-organizzata da Comune di Reggio Emilia e dal tavolo interistituzionale Reggio Emilia Città Senza Barriere RECSB.

«Per l’edizione di quest’anno – spiega Andrea Rinaldi, presidente dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Reggio Emilia – abbiamo voluto confermare quanto fatto di buono in passato e puntare a nuovi traguardi. Il concetto di Fare Con ci permette di abbracciare quanti più ambiti e collaborazioni possibili: dalla società civile alle professionalità̀ locali».

Un Festival che vuole prima di tutto offrire degli spazi di confronto con i più importanti esperti dell’architettura del panorama nazionale. Il convegno inaugurale di Rigenera avrà come tema il New European Bauhaus, il progetto green comunitario per l’architettura sostenibile del futuro. Ospite d’onore della seconda Edizione del Festival sarà invece l’architetto Benedetta Tagliabue, autrice del Parlamento scozzese di Edimburgo, della sede di Gas Natural e del progetto di rigenerazione per il mercato di Santa Caterina a Barcellona.

Nei giorni della manifestazione Iren Smart Solution, società del Gruppo Iren e main partner del Festival, aprirà le porte di alcuni impianti per delle visite guidate. La prima, il 17 settembre, al Polo Ambientale Integrato di Parma, dove sono collocati il termovalorizzatore e Recap per la selezione e il riciclo di carta e plastica; la seconda visita, il 1° ottobre, sarà invece nel cantiere dell’impianto di produzione di compost di qualità e biometano avanzato a Gavassa, in provincia di Reggio Emilia. Iren ospiterà inoltre mercoledì 28 settembre, nella propria sede di via Nubi di Magellano, il convegno “Architettura, cura, benessere e inclusività”.

Durante il Festival verrà conferito il Premio Rigenera, il riconoscimento con cui l’Ordine degli Architetti valorizza il progetto che meglio ha saputo rappresentare l’idea del “nuovo, utile e bello” nella rigenerazione urbana. Un secondo attestato andrà ai Luoghi Suburbani di Qualità, che verranno inseriti nell’Atlante Ragionato, una raccolta descrittiva dei luoghi e degli spazi dall’evidente spessore artistico, culturale, politico e sociale.

All’interno di Rigenera, l’Unione italiana ciechi di Reggio Emilia e il tavolo interistituzionale Reggio Emilia Città Senza Barriere RECSB organizzerà ai Chiostri di San Pietro una Cena al buio con cibi rigenerati. Un’esperienza culinaria durante la quale i partecipanti saranno bendati e guidati dai volontari, per risvegliare i sensi non visivi e vivere la cena a partire da una nuova prospettiva.
Il Festival Rigenera – Fare Con punta a replicare il successo della prima rassegna, organizzata nel 2020, con più di 6.000 presenze ai laboratori e ai dibattiti sull’architettura del futuro. «Il nostro obiettivo – conclude il Presidente Andrea Rinaldi – è trasformare Reggio Emilia, con i suoi esempi di rigenerazione e riqualificazione, in una protagonista dell’architettura del domani, in una prospettiva nazionale e internazionale».