Foto Ministero Interno

REGGIO EMILIA – In occasione delle consultazioni elettorali di oggi 25 settembre 2022, a Reggio Emilia verrà riproposto il Sistema di rilevazione e consultazione dei risultati tramite l’utilizzo della rete Internet.

Il sistema prevede l’inserimento dei dati e la possibilità di consultazione in tempo reale collegandosi direttamente al sito elezioni.comune.re.it

Tale consultazione è limitata al Comune di Reggio Emilia.

Tre le rilevazioni sull’affluenza alle urne: domenica 25 settembre alle ore 12, 19 e 23. I seggi saranno aperti domenica 25 settembre dalle 7 alle ore 23. Da quell’ora saranno disponibili in rete:

  • la percentuale dei votanti alla chiusura dei seggi
  • e successivamente i risultati definitivi.

Considerata la possibilità di consultare permanentemente i risultati elettorali sulla rete Internet,il Comune non fornirà elenchi cartaceidei risultati a partiti politici, organi di informazione, associazioni o privati.

Sul sito del Comune, è presente la funzione di ricerca del seggio di votazione, a partire dal codice fiscale o dal numero di tessera elettorale del cittadino, per facilitare coloro che eventualmente avessero cambiato residenza.

ELETTORI DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA

Totale aventi diritto al voto 119.926 (di cui 61.808 donne e 58.118 uomini)

Votano per la prima volta dal 12/06/2022 464 elettori (214 donne – 250 maschi)

Elettori più giovani (nati il 25/09/2004) n. 2

Elettore più anziano (data di nascita 05/07/1916) n. 1

Sezioni elettorali: 160 ripartite in 54 sedi (la sezione n.1 è allestita presso il Liceo “Ariosto” in piazzetta Pignedoli 2)

Seggi speciali: 8 (compresi 2 presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova)

Seggi volanti: 15

Seggi per voto domiciliare: 2

Seggi appositamente istituiti per la raccolta del voto domiciliare degli elettori positivi al Covid o in quarantena o in isolamento fiduciario: 2

TESSERE ELETTORALI

Si vota con la tessera (valida per 18 tornate elettorali) che è stata recapitata a tutti gli elettori. Solo coloro che votano per la prima volta riceveranno a casa la tessera elettorale. I cittadini che ne siano sprovvisti o l’abbiano perduta, possono ottenere un duplicato rivolgendosi allo sportello di rilascio tessere elettorali in Via Toschi, 27 da lunedì a sabato: dalle ore 8.15 alle ore 12.30.

Nelle giornate di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre, inoltre, sarà possibile rivolgersi sempre in in Via Toschi, 27:

  • Venerdì 23 e sabato 24 settembre dalle 8.15 alle 18;
  • Domenica 25 settembre dalle 7 alle 23.

RILASCIO CARTE D’IDENTITÀ

Gli elettori sono ammessi al voto se in possesso di documenti di identità anche se scaduti.

Gli elettori completamente sprovvisti di documento di identità possono rivolgersi, per il rilascio o il rinnovo, agli sportelli dell’ufficio Anagrafe di via Toschi 27 nei seguenti giorni e orari: domenica 25 settembre giugno, dalle ore 7 alle 23.

COMPOSIZIONE SEZIONE ELETTORALE

COMPOSIZIONE SEGGI ORDINARI (n. 160) 1 presidente; 1 segretario; 4 scrutatori

Compensi: presidente: 187 euro; segretario e scrutatori: 145 euro

COMPOSIZIONE SEGGI SPECIALI (n. 8): 1 presidente, 2 scrutatori di cui 1 svolge anche funzioni di segretario

Compensi: presidente 90 euro, scrutatori 61 euro

COMPOSIZIONE SEGGI SPECIALI COVID (n. 2): 1 presidente, 2 scrutatori di cui 1 svolge anche funzioni di segretario. Compensi: presidente 135 euro, scrutatori 91,50 euro. Spesa per il Comune € 149.026,00

PROPAGANDA ELETTORALE 725 metri di tabelloni

CABINE n. 480 di cui: normali n. 320

per portatori di handicap n. 160. TAVOLI 160 da 130 cm.

SERVIZIO TRASPORTO DISABILI AI SEGGI ELETTORALI

Si effettuano servizi solo per persone disabili in carrozzina o che non possono salire su autovetture normali. L’accompagnamento della persona dall’abitazione al mezzo di trasporto e viceversa e all’interno del seggio, deve essere svolto da famigliari o da altri (volontari di partiti politici, ecc.). Gli elettori che necessitano di accompagnamento in cabina da parte di un familiare devono essere muniti di un certificato medico rilasciato dagli uffici del Servizio di Igiene Pubblica dell’Ausl di Reggio Emilia.

Come fare Si può prenotare il trasporto telefonando al call center allo 0522.927654 (Til). Le prenotazioni possono essere effettuate da Lunedì 19 e fino a venerdì 23 settembre dalle ore 8 alle ore 18 e sabato 24 settembre dalle ore 8 alle ore 12.

All’utente è richiesto un numero telefonico per poterlo ricontattare. L’orario preciso di effettuazione del servizio sarà comunicato all’utente, nella giornata di sabato 24 settembre, successivamente all’elaborazione della programmazione. Il servizio è gratuito.

VOTO ASSISTITO – ACCOMPAGNAMENTO IN CABINA

Gli elettori che hanno gravi difficoltà fisiche nell’esprimere il voto possono chiedere di essere accompagnati all’interno della cabina da un altro elettore. Sono considerati elettori affetti da grave infermità i soggetti che presentano impedimenti riferiti alla capacità visiva ed alla capacità di movimento degli arti superiori e che non consentono di esprimere autonomamente il voto.

Per votare con l’aiuto di un accompagnatore occorre:

  • essere in possesso della tessera elettorale con l’annotazione specifica
  • oppure essere in possesso di una certificazione rilasciata dall’AUSL, anche in occasione di altre consultazioni
  • oppure, per i non vedenti, essere in possesso di un libretto con annotati i codici 10/11/15/18/19/05/06/07 (i libretti più recenti non riportano più questi codici).

Per evitare che per ogni elezione si debbano produrre dei certificati medici, è possibile richiedere che sulla tessera elettorale venga messo un timbro che attesti la necessità permanente di votare con l’aiuto di un accompagnatore.

Per ottenerlo occorre contattare l’Ufficio Elettorale per mail a [email protected] o telefonicamente allo 0522/456072 dalle 11 alle 13 e presentare:

  • una richiesta su un modello predisposto dall’Ufficio Elettorale
  • la tessera elettorale dell’interessato
  • la documentazione sanitaria che attesta che l’elettore è impossibilitato a votare in modo autonomo
  • copia del documento d’identità dell’interessato.

All’Ufficio Elettorale può recarsi una persona diversa dall’interessato, purché munita di: delega in carta semplice e fotocopia di un documento di identità dell’interessato.

Per procurarsi la documentazione sanitaria l‘interessato deve presentarsi presso il servizio di igiene pubblica /medicina legale dell’Asl munito di:

  • documento d’identità
  • tessera elettorale
  • documentazione medica attinente l’impedimento.

Si precisa che visto che la certificazione medica può essere richiesta e rilasciata solo all’interessato questi deve essere consapevole delle motivazioni per cui ne fa domanda e dell’uso a cui è destinato.

Contatti Servizio di Igiene e Sanità pubblica e del Servizio Medicina Legale

Via Amendola 2 Reggio Emilia – tel. 0522/335700

VOTO A DOMICILIO

Gli elettori affetti da gravissime infermità e gli elettori che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, che rendono impossibile l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano (anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104), sono ammessi al voto nelle loro dimore.

Modalità: Gli interessati devono compilare un modulo in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso la propria abitazione. La dichiarazione può essere inviata all’Ufficio Elettorale per mail a: [email protected]

Documentazione Alla domanda devono essere allegati:

  1. – la fotocopia di un documento di riconoscimento
  2. – la fotocopia della tessera elettorale
  3. – il certificato rilasciato da un medico del Servizio di Igiene Pubblica e Medicina Legale dell’Ausl (non precedente al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione), che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, o condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

La richiesta può essere formulata telefonicamente e/o per iscritto, almeno 20 giorni prima, dal soggetto o da una persona di sua fiducia al numero 0522/335721.

Alla richiesta devono essere allegate certificazioni specialistiche e/o ospedaliere che attestino le condizioni di impossibilità a recarsi presso il seggio elettorale. Verrà effettuata una visita domiciliare da un medico legale e/o un medico igienista.

Non è stato redatto un elenco dettagliato delle patologie che danno diritto alla certificazione, il medico valuterà caso per caso, naturalmente il requisito di base resta quello per cui tale possibilità è prevista, e cioè che esista una condizione di infermità che impedisca al soggetto di recarsi al seggio elettorale.

La raccolta del voto presso il domicilio dell’interessato è organizzata dall’Ufficio Elettorale con la collaborazione del presidente del seggio interessato.

VOTO A DOMICILIO A CAUSA DI COVID-19

Oltre alla consueta possibilità di voto a domicilio, sono ammessi al voto domiciliare anche gli elettori che si trovano a causa di Covid-19, in una delle seguenti condizioni:

• sottoposto al trattamento domiciliare;

• in condizioni di quarantena.

Modalità Gli interessati dovevano compilare l’apposito modulo in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso la propria abitazione. La richiesta deve essere inoltrata dal 15 al 20 settembre all’Ufficio Elettorale per mail a: [email protected] .

Documentazione Alla domanda deve essere allegati:

• la fotocopia di un documento di riconoscimento;

• la fotocopia della tessera elettorale;

• il certificato rilasciato dal funzionario designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data successiva all’11 settembre.

La raccolta del voto presso il domicilio dell’interessato sarà effettuata nella giornata di domenica 25 settembre da un seggio elettorale appositamente istituito a tal fine, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie e di sicurezza impartite dall’azienda sanitaria stessa.

TRASMISSIONE DATI DAI SEGGI ALL’UFFICIO CENTRALE DI RACCOLTA DATI presso Archivio Generale di via Mazzacurati 11

Dopo il successo della trasmissione telematica dei dati dal seggio in occasione dei referendum del 12 giugno, in tutti i 160 seggi i dati relativi all’affluenza e allo scrutinio saranno di nuovo caricati direttamente in un’apposita procedura dal presidente di seggio munito di identità digitale SPID.

n. 160 tablet messi a disposizione dei presidenti per il caricamento dei dati.

SERVIZI SVOLTI DALLA POLIZIA LOCALE

Sono 60 gli agenti della Polizia locale che presteranno servizio durante le elezioni, così suddivisi: 25 in servizio di vigilanza fissa ai seggi, 19 per guardia alle schede elettorali e 16 per la scorta delle schede elettorali.

PERSONALE IMPIEGATO PER L’ASSISTENZA TELEFONICA AI PRESIDENTI DI SEGGIO CHE CARICHERANNO DIRETTAMENTE I DATI RELATIVI AI VOTANTI E ALLO SPOGLIO (LOCALI ARCHIVIO GENERALE IN VIA MAZZACURATI 11)

Coordinamento generale: 1 persone; Assistenza tecnica telefonica: 9 persone sabato pomeriggio; 7 persone domenica, dalle 6,45 alle 9; 8 persone domenica, dalle 11.45 alle 13; 9 persone domenica, dalle 18.45 alle 20; 16 persone domenica dalle 22.45 e fino al termine dello spoglio

Assistenza telefonica Giuridica: 6 persone sabato pomeriggio, 3 persone nella giornata di domenica dalle 7 alle 19, 6 persone dalle 19 della domenica e fino al termine dello scrutinio

Ricezione plichi dai presidenti di seggio: 16 persone oltre al 10 operatori della ditta di logistica

PERSONALE DEL SERVIZIO INFORMATICA IMPEGNATO NELLE OPERAZIONI DI RILEVAMENTO E VISUALIZZAZIONE DATI

Con funzioni di ritiro, custodia e consegna del materiale elettorale; sorveglianza e assistenza ai seggi; supporto ai presidenti di seggio per le comunicazioni dei dati di spoglio: personale ausiliario a tempo pieno (assunto con contratto a tempo determinato) N. 60 persone

SPESA COMPLESSIVA PREVENTIVATA DAL COMUNE

Per queste elezioni, il Comune prevede una spesa complessiva di circa €.434.734,58 euro (dei quali €.169.760,00 per compensi di presidenti e scrutatori; €.129.974,58 per acquisti ed affidamento di servizi vari; €.135.000,00 per il personale).

Le spese sostenute saranno successivamente rimborsate dallo Stato ai sensi della normativa vigente, stante comunque il principio per cui le spese rimborsabili soggiacciono ad un importo massimo e che le eventuali eccedenze, rispetto all’importo massimo assegnabile, resteranno a carico del Comune.