REGGIO EMILIA – Comune di Reggio Emilia e Rete ferroviaria italiana (Rfi) hanno fatto il punto, in un incontro avvenuto nei giorni scorsi in città, sull’avanzamento di progettazioni e lavori per le nuove dotazioni di servizi e miglioramento dell’accessibilità della Stazione Av Mediopadana, sulla base dell’Accordo di Programma sottoscritto dallo stesso Comune con Rfi, il ministero delle Infrastrutture (Mims) e la Regione Emilia-Romagna lo scorso aprile.

Rfi ha completato le procedure di affidamento dei lavori, per un importo di 3 milioni di euro, relative alle opere di completamento del sistema di accessibilità dei viaggiatori alla Stazione dal fronte Est (in corrispondenza del nuovo parcheggio), con un’offerta aggiuntiva di sistemi di risalita (ascensori e scale mobili) ed una nuova hall (atrio) di ingresso dotata di spazi per l’accoglienza, biglietteria, servizi commerciali. La realizzazione di queste opere avrà inizio il prossimo ottobre.

L’incontro è servito anche per avviare la fase di progettazione definitiva delle ulteriori opere di riqualificazione della Stazione Av Mediopadana, che prevede un mix tra servizi al viaggiatore e di interesse territoriale, con un investimento complessivo del Mims di ulteriori 8 milioni di euro. La progettazione di questa seconda parte di opere sarà completata entro l’anno e nel primo semestre del 2023 verranno appaltati i lavori.

A questi impegni si aggiungono quelli già in essere del Comune di Reggio Emilia, di Rfi e della Società Terminal One per il potenziamento del sistema di sosta e la realizzazione del nuovo sottopasso alla linea ferroviaria Reggio-Guastalla, di importo complessivo pari a 16 milioni di euro, che hanno consentito di raggiungere la Campata Est della Stazione e di implementare l’offerta di parcheggi ad oltre 2.500 posti auto, in grado di garantire una risposta efficiente alla crescente domanda di sosta. 

DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI PREVISTI

Nuova hall di ingresso sul lato Est – I lavori che inizieranno ad ottobre prevedono la realizzazione delle opere di completamento dell’accessibilità della Campata Est della Stazione Av Mediopadana comprendenti la costruzione di un nuovo atrio di ingresso, l’integrazione dell’area biglietteria, nuovi servizi igienici, nuove scale mobili e ascensori a vantaggio di una maggiore accessibilità di tutti i viaggiatori. L’importo complessivo dei lavori, che avranno una durata complessiva di 9 mesi, è appunto pari a 3 milioni di euro. 

Nuovi servizi alla Stazione AV Mediopadana – Oltre alla nuova hall di ingresso sul lato est sono previste opere di completamento degli ambienti della Stazione presenti nel sotto-viadotto, su oltre 3.000 metri quadrati aperti al pubblico, per un investimento complessivo sostenuto dal Mims pari a 8 milioni di euro. Il progetto definitivo verrà approvato entro la fine del 2022 mentre la successiva realizzazione è programmata a partire dal 2023.

Fra i servizi alla clientela si prevede la realizzazione di bar, ristoranti, farmacia, rent a car(noleggio auto), luoghi di incontro. I servizi al territorio saranno invece pensati come vetrina per le forme più evolute del settore produttivo, culturale e creativo dell’Area vasta. L’obiettivo è la creazione di un nodo culturale che, grazie all’allestimento di spazi museali ed espositivi, valorizzi la Stazione in quanto opera d’arte e, al contempo, contenitore di arte ed eccellenze. Una sorta di ‘fuori salone’ delle principali fiere ed esposizioni museali, e un luogo di incontro in grado di esporre le peculiarità del territorio: dalla meccanica alla moda, dall’agroalimentare all’educazione, dalla cultura al turismo.