Vezzano sul Crostolo, insieme a Vetto e Berceto (PR), Comuni che nel Bando di Rigenerazione Urbana 2021 della Regione Emilia-Romagna si sono posizionati in cima ad una graduatoria di oltre 170 proposte progettuali presentate da altrettante Amministrazioni Comunali, di cui 79 finanziate, sono stati invitati ad illustrare i rispettivi elaborati in occasione della Rassegna Urbanistica Regionale, quale “esempio” di come sia possibile pensare a nuovi spazi e servizi per la collettività laddove prima sorgevano edifici pubblici dismessi.

Giovedì scorso – presso il DumBO di Bologna, in concomitanza con il Congresso Nazionale INU – il Sindaco Stefano Vescovi insieme all’Arch. Giorgio Adelmo Bertani hanno così presentato il progetto di restauro e rigenerazione urbana dell’area dell’ex Mulino Boni che ha ottenuto un contributo pari a 700.000 Euro, 100% di quanto richiesto, posizionandosi 2° in Regione.

In delegazione, su invito dell’Assessore Regionale Barbara Lori, erano presenti anche il Vicesindaco Paolo Francia e il Responsabile dell’Area Territorio e Ambiente del Comune l’Ing. Simone Morani.

“Una giornata gratificante – ha dichiarato il Sindaco Stefano Vescovi – e il merito va, oltre che ai nostri tecnici e progettisti, anche e soprattutto al tessuto associativo che sin da subito ha aderito con entusiasmo al tavolo di lavoro che li ha visti coinvolti. L’area che interessa il Mulino Boni ha finalmente intercettato un contributo che cercavamo da parecchi anni, grazie al quale sarà possibile riqualificare l’intera zona rispettando i criteri richiesti della Regione. Un doveroso ringraziamento va ai nostri tecnici tra i quali, oltre a tutto l’Ufficio Tecnico Comunale, annovero la Dott.ssa Catia Grisendi, Responsabile del Settore Politiche giovanili dell’Unione Colline Matildiche”.

In occasione di questo appuntamento la Regione Emilia-Romagna ha confermato che gli interventi finanziati con il Bando Rigenerazione Urbana 2021 inizieranno nel corso del 2023 per concludersi nel 2025.