Foto Pallacanestro Reggiana pag. FB

di Alessia Marconi

REGGIO EMILIA – Proprio quando sembrava che questa Unahotels avesse finalmente trovato la strada giusta da percorrere, la sconfitta di ieri sera contro la Tezenis Verona ha riportato tutti con i piedi saldamente a terra. Poco e male: questo è ciò che la squadra di Menetti ha fatto vedere in occasione di questa gara casalinga che era assolutamente da vincere. 

Già dai primissimi minuti, Verona prova a scappare. Reggio prova a resistere con Reuvers, Hopkins e Diouf che tengono in partita i loro. Il neo acquisto Burjanadze realizza il suo primo canestro in biancorosso nel secondo quarto. La Unahotels non riesce a terminare la costruzione del sorpasso, concedendo troppo al Verona. Anim e Diouf provano a trascinare i compagni nel terzo quarto, ma la situazione non cambia. 

Reggio perde l’ennesima partita con grande demerito, spingendoci a chiederci se forse non sia il caso di sognare più in piccolo, ma, finalmente, buttandoci l’anima. Per i biancorossi vanno in doppia cifra Anim (10), Reuvers (10) e Olisevicius (14).