REGGIO EMILIA – Si sarebbero dovuti tenere domenica 27 e lunedì 28 novembre i due incontri a Reggio Emilia con il giornalista e scrittore Roberto Saviano. Invitato dalla Fondazione I Teatri, Saviano avrebbe dovuto presenziare il 27 novembre nell’ambito di Finalmente Domenica e il 28 ad un incontro con gli studenti delle scuole di Reggio Emilia e provincia, per presentare il suo libro “Solo è il coraggio” (Bompiani, 2022) su Giovanni Falcone. Gli incontri sono però stati rinviati perch’, come spiega in una lettera: “Rinuncio, in queste settimane di attacchi continui, per timore di esporvi, di esporre chi mi ospita: responsabilità, questa, che sento gravosissima”.

Saviano, in una comunicazione alla Fondazione I Teatri, scrive: Rinuncio adesso perché vivere in queste settimane occasioni pubbliche, per me, è difficile. L’esposizione fisica preoccupa me e chi mi sta attorno perché l’odio è tangibile e non esiste alcuno scudo”.

La Fondazione I Teatri, per bocca del direttore Paolo Cantù, esprime solidarietà e grande dispiacere per essere costretta a rinviare un appuntamento, da molto tempo atteso e voluto per dare alla città e agli studenti la possibilità di sentire parlare di criminalità organizzata da uno dei giornalisti e scrittori italiani più esperti in materia: “avevamo invitato Roberto Saviano a parlare e discutere di quella memoria che – nel caso di Giovanni Falcone – vorremmo senza indugio condivisa e pubblica. Ci dispiace che l’attualità politica abbia preso il sopravvento e stiamo già cercando una data alternativa, il prima possibile, per riuscire ad avere Roberto Saviano con noi, per continuare ad esercitare fino in fondo la nostra funzione di spazio e presidio pubblico di pensiero e dialogo”.