Quindici supporters biancorossi, in trasferta ad Atene per la partita della Unahotels contro la locale Aek, sono stati brutalmente aggrediti e picchiati poco prima dell’inizio del match di Champions League. Cinque tifosi italiani sono rimasti lievemente contusi ma senza necessità di cure in ospedale. Dopo l’accaduto sono stati scortati in hotel dalla polizia greca, su un pullman messo a disposizione dalla squadra reggiana. A quanto risulta l’aggressione sarebbe stata messa in atto da circa 70 ultras greci fuori dal palazzetto di Atene, l’Olympic Hall, per poi continuare all’interno con l’aiuto di fumogeni. La Fiba a quel punto ha fatto sospendere il riscaldamento ma dopo alcune consultazini si è deciso che il match venisse disputato. La squadra reggiana ha perso 68 a 59.

Pallacanestro Reggiana con un comunicato ha espresso “tutto il suo disappunto e sdegno per la brutale aggressione subita nell’immediato pre partita dai 15 supporters biancorossi presenti all’interno del settore ospiti della Ano Liossa Olympic Hall di Atene. 
La società ha provveduto immediatamente a informare gli organi competenti dell’accaduto”.