REGGIO EMILIA – Ogni anno il giorno 10 dicembre si celebra il Soroptimist Day che coincide con l’anniversario della “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani” del 1948.

Quest’anno la cena per ricordare questo importante evento si è svolta martedì 13 dicembre all’Hotel Astoria Mercure, alla presenza della Presidente Nazionale del Soroptimist, Giovanna Guercio, che in un clima di amicizia e di condivisione, ha illustrato i numerosi progetti nazionali che spaziano dall’empowerment femminile, all’avviamento al lavoro delle giovani donne, all’ambiente, alla “Città che vorrei”, progetto nazionale per “reinventare le città a misura di donna” attraverso il contributo di idee e proposte delle donne e dei giovani, per rendere i futuri spazi urbani sicuri, sostenibili e vivibili, senza lasciare nessuno e nessuna indietro.

Una condivisione di impegni raccolta dalla presidente del club reggiano, Luisa Bendinelli, che nel programma del suo biennio sta portando avanti importanti progetti a favore del miglioramento della condizione delle donne in numerosi ambiti.

Presenti alla serata anche i rappresentanti delle forze dell’ordine e i presidenti dei club service della città.

La serata è stata allietata dalla giovane promessa del teatro Francesco Calabrò che ha recitato, a diverse riprese, tre poesie sul significato del Natale.